Mercoledì 30 Settembre 2020

FACEBOOK

Il Comune ruggisce contro i leoni da tastiera: ora basta!

Tolleranza zero per chi accusa la giunta di irregolarità nell’assegnazione degli appalti rifiuti. E volano le querele. Così l’amministrazione ha deciso di mostrare i muscoli e denunciare tre soggetti che, tra il 18 e il 19 settembre, avevano scritto sui social network alcune accuse sull’operato degli amministratori ...

Continua

Quell’albero bellissimo, anzi no, è quasi uno “spelacchio”

Roma Caput Mundi e Garlasco par secundi. Se Roma anni fa ha avuto il suo celebre “spelacchio”, l’abete natalizio più spernacchiato della storia d’Italia, oggi pare possa essere Garlasco la città dotata dell’albero di Natale più brutto e stortignaccolo del 2019. Tanto che ha già suscitato l ...

Continua

Il dramma di Tamara Iori: dopo anni di sofferenza la figlia 18enne è stata salvata da due medici dopo un disperato appello lanciato attraverso Facebook

L’ultima speranza era quella di lanciare un appello su Facebook, confidando che più persone possibili lo condividessero e che la giovane Azzurra trovasse finalmente un medico disposto a operarla. Dopo quasi due mesi dal primo messaggio, seguito ad anni e anni di sofferenze atroci, il miracolo è stato compiuto ...

Continua

Basta elettrodomestici lungo le strade, appello in rete

Dopo l’ennesimo frigorifero vecchio abbandonato ai lati del cavalcavia, il Comune tenta la carta di Facebook per scoraggiare gli incivili del rudo. Oltre al danno la beffa: la strada provinciale fa già parte del Comune di Mortara e, tecnicamente, toccherebbe a quest’ultima pulire e sanzionare. 

Ma nell ...

Continua

Mede: partono le querele dell’amministrazione contro “i leoni da tastiera”

  • Mede
  • 14 Febbraio 2019

Adesso basta, arriva la tolleranza zero  contro i post offensivi messi su Facebook. L’amministrazione chiama l’avvocato e sporge denuncia per i post sul social network, “lesivi e diffamatori dell’onorabilità del sindaco e quindi dell’ente che rappresenta”. Inoltre è stata querelata un’altra persona, che è entrata ...

Continua

Si chiama Ardea: è in partenza il nuovo giornale di istituto dell’Omodeo “Una vetrina delle iniziative scolastiche”

Tra gli alunni dell’Omodeo l’informazione sta per prendere un nuovo volto. Dopo mesi di impegno e dedizione, ha finalmente preso forma “Ardea”, il nuovo giornalino scolastico interamente realizzato da alcuni alunni dell’istituto d’istruzione superiore mortarese. 
“Abbiamo scelto questo nome – spiega Jasmine Kokrhanek, vice direttrice di ...

Continua

Facchinotti risponde al Sig. Anglese

Pubblichiamo la risposta del sindaco Marco Facchinotti arrivata sulla nostra pagina Facebook Il Nuovo Lomellino.

Ho letto con dispiacere la mail del Sig.Anglese inviata al Nuovo Lomellino, dove lamenta la mia non risposta alle sue precedentemente inviate all'indirizzo mail del Comune .

Purtroppo non le ho viste , ma con ...

Continua

Breme, in campagna un ricercatore 30enne scopre il rudere di ponte con due palle di cannone

Sul ponte da quasi 400 anni sono ancora incastonate due palle di cannone, l’unica cosa che resta di una fortezza ritenuta imprendibile. 
Per questo alcuni lo chiamano “il ponte della palla”, ma molti altri invece ne ignorano l’esistenza. La ricerca, effettuata a Breme dallo storico locale Simone ...

Continua

Uso dei cellulari e (i soliti) allarmi “Attenzione usarli, non abusarli”

Si chiama “Quality time” ed è la nuova forma di allarme per una dipendenza che si sta sviluppando negli ultimi anni. Smartphone sempre in mano, facebook, instagram e youtube, le persone stanno perdendo di vista la realtà in cui vivono a favore di un mondo tutto virtuale. 
“Quality time ...

Continua

Mede: castagnate e fumo, la curiosità diventa... bufala

  • Mede
  • 14 Novembre 2018

Una delibera del 1881 (la numero 108) postata su Facebook dal sindaco ha dato inizio a un dibattito infinito, arrivato addirittura sulle testate nazionali. 
Il documento, firmato dal primo cittadino di allora Gaspare Massazza, vietava di arrostire le castagne sulla pubblica via, perché il fumo dava troppo fastidio, pena ...

Continua