Giovedì 20 Giugno 2019

Vigevano: spacciava nel “posto sbagliato”. Beccato dal carabiniere fuori servizio

Pregiudicato, 38enne, algerino, ma soprattutto spacciatore capace di trovarsi al momento sbagliato e nel posto sbagliato. B.A.M., venerdì sera era intento a spacciare nei pressi del bar della stazione, spezzando una barretta di hashish di circa dieci centimetri per tre, a due giovani acquirenti, che hanno saldato il conto consegnandoli alcune banconote. Forse una scena di ordinario degrado, che però non è sfuggita a un carabiniere fuori servizio che ha visto la scenetta. A questo punto il militare ha chiamato una pattuglia dei colleghi del Nucleo operativo della Compagnia vigevanese che giungeva prontamente sul posto e procedeva al controllo dello straniero. Il 38enne algerino subito ha mostrato segni di nervosismo e si è infilato in bocca parte della droga rimasta dopo la vendita. Ma non basta perché tanto per non farsi mancare nulla  si scatenava in una energica resistenza contro i carabinieri, che solo armandosi di pazienza sono riusciti a bloccarlo ed a caricarlo sull’autoradio. Come ciliegina sulla torta lo spacciatore si è quindi messo a vomitare la droga ingerita.Sottoposto poi a perquisizione personale tentava anche di colpire più volte i militari con testate senza riuscirvi. I militari gli hanno trovato addosso altri 2 grammi di hashish e di una somma di 60 euro, provento di spaccio. Dopo questa serie di “esibizioni” B.A.M ha trascorso la notte nelle camere di sicurezza della caserma dei carabinieri di Vigevano, in attesa dl processo per direttissima.

Giovanni Rossi © Riproduzione riservata