Sabato 14 Dicembre 2019

Vigevano: arrestata donna che aveva compiuto rapina minacciando di fare saltare la farmacia.

Si era presentata poco dopo le 14 di sabato 26 gennaio, presso la Farmacia “Bertazzoni” di Via del Carmine a Vigevano, e, dopo aver fatto finta di acquistare qualche prodotto, aveva minacciato la farmacista, simulando il possesso di una pistola, con la quale l’avrebbe ammazzata se avesse chiamato i carabinieri, addirittura paventando di far saltare in aria l’esercizio. Dopo essersi impossessata anche di un taglierino che era sul bancone della farmacia, così da rendere ancora più concrete le minacce, era anche riuscita a farsi consegnare 820 euro, dileguandosi poi a piedi e lasciando sconvolta la vittima.

La presunta rapinatrice, P.B., nata e residente a Poggioreale (TP), classe 1975, pregiudicata senza fissa dimora, non aveva fatto tuttavia i conti con la costante presenza sul territorio dei carabinieri, incrementata ulteriormente nelle ultime settimane a causa dei recenti casi di rapine avvenute nella città Ducale.

Immediatamente intervenuti, dopo aver raccolto e analizzato gli elementi a disposizione, con ottimo intuito investigativo i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Vigevano riuscivano così a sorprendere la donna presso la sala d’attesa della stazione ferroviaria, dove stava probabilmente aspettando di prendere il treno con il quale si sarebbe allontanata da Vigevano, facendo così perdere le proprie tracce.

La 44enne è stata subito arrestata e condotta presso il carcere di Vigevano in attesa dell’udienza di convalida davanti al GIP. La perquisizione della donna ha permesso il rinvenimento e il sequestro del taglierino, nonché il recupero parziale della somma sottratta.


© Riproduzione riservata