Sabato 25 Gennaio 2020

Un Mortara straripante vince il derby e manda un messaggio alla capolista

Ci voleva il derby per svegliare il Mortara, ma la rinascita biancoazzurra era tutt’altro che scontata. I tre punti sono arrivati con una prestazione convincente e soprattutto corale, una prova di forza che ha permesso ai ragazzi di Enea Garbagnoli di ricacciare il Vigevano a distanza di sicurezza, a meno quattro dal Mortara e in piena zona playout. Il Mortara, dal canto suo, con la vittoria nel derby compie un balzo avanti verso la salvezza diretta.

L’incontro si mette sui binari favorevoli ai padroni di casa dopo una ventina di minuti di sostanziale equilibrio, rotto dal solito Vrabie che ribadisce in rete una respinta della retroguardia ducale, superando il portiere del Vigevano Esposito, ex del Mortara. E’ il preludio di un finale di primo tempo monocolore, con il Mortara ben messo in campo e costantemente all’attacco per rimpinguare il vantaggio. Il raddoppio, puntualmente, arriva 3’ dopo il gol di Vrabie. La firma questa volta è di Luca Elefante, che su calcio di punizione infila il portiere avversario. Ma non basta. Al 37’ Mattia Portaluppi (nella foto) cala il tris, approfittando della confusione tra le maglie della difesa vigevanese. Nella ripresa con tre gol di svantaggio il Vigevano cerca comunque di reagire, seppur timidamente. Ci prova Paulato, con un tiro che si stampa però sulla porta difesa questa volta da Maimone, ingaggiato a dicembre dalla dirigenza biancoazzurra. E’ di fatto l’unico sussulto per la difesa della formazione di mister Garbagnoli, che non rischia più nulla e ordinatamente porta al sicuro il risultato. Negli scampoli finali c’è spazio anche per il quarto gol. Lo realizza Schiavetta, entrato a inizio ripresa al posto di Elefante, che segna con un colpo di testa su suggerimento di Zimbardi, anche lui subentrato in corso d’opera. Con il ritorno ai tre punti si apre per il Mortara una sfida ancor più difficile, quella di dare continuità ai risultati positivi. Fare punti nella tana della capolista e imbattuta Vistarino sembra impossibile. 

Ma questo Mortara è capace di tutto. 

Riccardo Carena © Riproduzione riservata