Lunedì 06 Aprile 2020

Tromello, polemiche sui cestini per i “bisogni” di Fido

Arrivano trenta nuovi cestini… per gli escrementi dei cani. La polemica era nata dopo l’introduzione della raccolta differenziata porta a porta domenica 7 ottobre: spariti i bidoni indifferenziati, sparita anche l’unica possibilità per i padroni di buttare via la pupù dei loro amici a quattro zampe. Il dibattito è poi proseguito nel consiglio comunale di mercoledì scorso, con una lettera aperta al sindaco consegnata dai rappresentanti dei 5Stelle, arrivati come semplici spettatori. 
“I cittadini – dichiarano quelli del MeetUp Tromello in MoVimento – sono esasperati dai tanti escrementi sui marciapiedi. Abbiamo sentito che l’amministrazione vuole dare le multe, non ci sembra corretto se non viene fatto niente per evitare questo comportamento”. Ma il sindaco annuncia che arriveranno 30 cestini portarifiuti, più piccoli, proprio per la spazzatura di strada. 
“Questo “allarme sociale” – ribatte il primo cittadino Maurizio Poma – è durato qualche giorno, serviva solo il tempo di organizzarsi. La soluzione è pronta ed è quella dei cestini, che avevamo comunque in mente. Sottolineo che molti maleducati non raccoglievano, non raccolgono e probabilmente non raccoglieranno i “regalini” dei loro cani. Loro verranno multati”.

Davide Maniaci © Riproduzione riservata