Giovedì 18 Luglio 2019

Tempo di iscrizioni (e di novità) per il Trofeo Battagin

Il “Mario Battagin” (nella foto le premiazioni dell'ultima edizione) cambia formula e apre anche ai forestieri. Per la prima volta dopo vent’anni il torneo di calcio a cinque che scandisce le estati vigevanesi non limita più chi viene da fuori. Per giocare non serve più l’obbligo di vivere in paese.

Una scelta dovuta al fatto che negli ultimi anni era sempre più difficile comporre squadre competitive di soli cilavegnesi, e il torneo avrebbe rischiato di perdere mordente. Dallo scorso anno è co-intitolato a Giuseppe Loi, altro nome storico delle iniziative locali. Le iscrizioni sono già iniziate e la formula, almeno quella, rimane la medesima: 12 squadre al massimo, 5 giocatori in campo e 10 totali, quattro gironi da tre squadre, quarti di finale, semifinale e finalissima. Si terrà presso il palazzetto dello sport e inizierà il tre giugno, per concludersi circa un mese dopo. 

“Sì, quelli che noi chiamiamo “stranieri” – ammette Valerio Battagin, assessore allo sport e figlio di Mario – cioè i forestieri, diventeranno i protagonisti del torneo. Fino allo scorso anno ci dovevano essere almeno tre di Cilavegna per squadra, ora il vincolo è sparito. Il torneo sta perdendo la sua connotazione “amatoriale” ma è più competitivo e bello da vedere. Moltissimi calciatori forti, fino alla romozione, si iscrivono. Il livello è alto. 

Nel 1999 questo campionato di calcio a cinque era stato proprio intitolato alla memoria di Loi. Due anni dopo morì mio padre e, col consenso della famiglia Loi, cambiò nome. Il nome di Loi tornò sui volantini lo scorso anno, in concomitanza del ventennale della scomparsa. Il sistema che privilegiava gli abitanti del paese è cambiato perché ci siamo resi conto di come il torneo fosse seguito dagli spettatori e atteso dai calciatori. Aprendo anche agli altri, le partite saranno ancora più spettacolari”. 

Il torneo, organizzato dalla società Olimpic 95 in collaborazione con la Pro loco e le altre associazioni del paese, gode del patrocinio del Comune. 

Per informazioni telefonare al 338 5436818.

Davide Maniaci © Riproduzione riservata