Mercoledì 03 Giugno 2020

Scontro frontale sul cavalcavia: tre ragazze ferite, una 23enne mortarese è la più grave

Ci sarebbe probabilmente un salto di corsia all’origine del tremendo schianto che nel tardo pomeriggio di lunedì ha visto coinvolte due vetture, in un frontale avvenuto nei pressi del cavalcavia tra Mortara e Tromello, sulla 596 presso la frazione Casoni di Sant’Albino. 

Tre i feriti, tre ragazze di età compresa tra i 21 e i 23 anni. 

La più grave è apparsa subito C.P. una mortarese di 23 anni che era a bordo di una Lancia Ypsilon proveniente da Pavia. Sull’altra auto, che arrivava dalla direzione Mortara, una Opel Corsa, c’erano invece due ragazze di Valenza. 

Sul luogo dell’incidente sono accorsi immediatamente gli agenti della polizia locale di Mortara, quindi i pompieri di Vigevano, carabinieri e vigili di Gambolò. Il traffico ha dovuto subire un blocco totale di oltre due ore e mezzo. A prestare i soccorsi ai feriti ambulanze della Croce rossa provenienti da Mortara e Vigevano, poi supportate dall’elisoccorso dell’ospedale di Valenza, dove è stata trasportata la mortarese, mentre le due altre ragazze sono ricoverate una a Pavia e una a Vigevano. Stando a una prima ricostruzione dell’urto, una delle due auto avrebbe invaso la corsia opposta, provocando un violento frontale. 

Le condizioni delle tre ragazze rimaste ferite starebbero migliorando in fretta e anche per la giovane mortarese coinvolta i medici di Valenza hanno sciolto la prognosi. Nell’incidente C.P. avrebbe però subito alcune gravi fratture alla parte sinistra del corpo, tra cui il femore e il piede.

Il Nuovo Lomellino © Riproduzione riservata