Mercoledì 03 Giugno 2020

Sagra del risotto si parte giovedì, domenica corsa di Formula 1 a pedali

Le auto aspetteranno il via domenica alle 15 e 30 nell’"autodromo" di piazza Castello, l’epicentro del paese. Ma non ci sarà nessun rombo di motore: le vetture del “gran premio più pazzo della Lomellina” sono a pedali e hanno forme diverse, bizzarre e coloratissime. 
Oltre ai quattro rioni, Madonnina, Burio, Cavon e Castello, per il primo anno parteciperanno anche piloti provenienti da Mortara, Castello d’Agogna, Gambolò e San Giorgio. Ma la corsa è soltanto l’aspetto più goliardico di un weekend ricco di eventi: la sagra del risotto, giunta alla 37esima edizione, inizierà già domani sera (giovedì) presso l’area feste al campo sportivo. 
È stata preceduta dal grande successo della pizzata di venerdì scorso, che “aspettava la sagra”. La cena sarà accompagnata dall’esibizione del gruppo “Zumba fitness” Zin Tm di Barbara a partire dalle 21 e si concluderà con la musica rock de “I Nevrotica”.
Venerdì 14 settembre sarà la seconda serata della manifestazione. Dopo la cena tradizionale a partire dalle 20, serata danzante con i “Malamente group”. Dalle 22 ecco la presentazione della quinta edizione del “Gran premio del risotto”. 
Il Gp del risotto è una corsa che, nelle primissime edizioni della sagra, aveva riscosso grandissimo successo e che, però, con il tempo, non era più stata portata avanti. Grazie alle energie dei volontari della Pro loco e dell’ex presidente Moreno Stevanin, questo intrattenimento è stato riscoperto e riportato alla luce, riscuotendo un grandissimo successo tra i presenti. 
Da ormai 5 anni la Pro loco di Cergnago, grazie alla straordinaria voglia di mettersi in gioco dei ragazzi del paese, è riuscita a riorganizzare la cosiddetta “corsa più pazza della Lomellina” che si terrà domenica pomeriggio. Il sabato sera cergnaghese del 15 settembre si aprirà con la cena dalle 20 presso la tensostruttura del Comune per poi proseguire con la serata danzante degli “Zodiaco Group”. 
Domenica alle 10 inizieranno le prove del gp, seguite dal pranzo presso l’area feste e dalla corsa alle 15 e 30. A seguire la premiazione dei primi tre classificati e degustazione gratuita di risotto presso lo stand della Pro loco in piazza Castello. Dalle 20 cena presso l’Area Feste e dalle 21 serata danzante conclusiva con gli “Zero Duez” e premiazione di tutte le squadre che hanno gareggiato nel Gp del risotto.
“Abbiamo fatto un grande lavoro per organizzare questa nuova edizione della sagra - spiega Monica Marangon, la neo presidentessa Pro loco - e per noi questa manifestazione rappresenta un enorme sforzo organizzativo, ma non solo. Per tutti è l’appuntamento più atteso dell’anno. Credo sia una delle poche manifestazioni locali che ancora oggi riesce a coinvolgere i giovani lomellini. Sono orgogliosa, infatti, di essere riuscita a far partecipare al nostro Gran Premio del risotto ragazzi di tutte le età provenienti da altri comuni della Lomellina. In futuro, il mio sogno, condiviso anche dagli altri membri della Pro loco, sarebbe quello di riuscire a coinvolgere tutti i restanti paesi del nostro territorio in modo da creare un grande appuntamento e una appassionante sfida sui nostri prototipi di auto a pedali”. In caso di maltempo è garantita la cena e l’intrattenimento musicale nella tensostruttura.
 Per prenotare i posti occorre telefonare al numero 347/6028658.

Il Nuovo Lomellino © Riproduzione riservata