Lunedì 29 Novembre 2021

Periferie invase dalle erbacce (e non solo) Gianni Cerutti accusa

Le periferie sono abbandonate a loro stesse e le erbacce sono le vere protagoniste dei marciapiedi, alcuni da mesi nemmeno finiti. Per Gianni Cerutti, fondatore della Puntura Robbiese, ”non esistono cittadini di serie A e cittadini di serie B”. 
“E tale abbandono dimostra che quando il sottoscritto non pubblica più notizie la giunta se ne frega – accusa il blogger - e non fa quello che dovrebbe fare, ovvero fare lavori di ordinaria amministrazione allo stesso modo in ogni parte di Robbio, in periferia come in centro. Anche perché chi abita in periferia paga le tasse esattamente come chi abita in centro. E non è che perché si ignora la periferia che essa deve rimanere terra di nessuno. Anche in questo caso serve un cambio di passo. Chiedo all’assessore Gregorio Rossini, visto che lo vedo spesso in giro in macchina, di aprire gli occhi, e quando trova qualcosa che non va, senza aspettare l’arrivo della Puntura, deve provvedere a sistemare le periferie e quelle cose che vediamo tutti, tranne loro della maggioranza”. Insomma a sentire Cerutti Robbio ha bisogno anche di chi controlla i dipendenti delle cooperative che lavorano per il comune e servono piani di pulizia e sistemazione dei dettagli urbani - stradali più specifici.
“Perché – chiude Cerutti - se i dipendenti non hanno un’agenda da rispettare o nessuno controlla che venga rispettata, si arriva poi a questo degrado. E anche in questo Robbio deve cambiare”. 

Davide Maniaci © Riproduzione riservata