Giovedì 19 Settembre 2019

Robbio: i volantini di Cerutti raccontano gli aumenti delle tasse per i cittadini

Mezzo milione di euro pagati dai cittadini a causa degli aumenti voluti dal sindaco Roberto Francese, e per spiegarlo ai robbiesi il candidato sindaco Gianni Cerutti ha distribuito domenica quasi 2000 volantini in tutte le case. Così domenica la lista civica “Cerutti Sindaco” ha voluto raccontare i numerosi rincari fatti dalla giunta. 

Dall’acqua, raddoppiata, all’aumento delle multe per fare cassa, passando attraverso alle oltre mille cartelle immondizia e agli oltre 300 accertamenti fiscali sui terreni robbiesi. Per Cerutti, oltre mille e trecento robbiesi, non hanno più nei loro conti correnti una cifra che si avvicina al mezzo milione di euro.

“Insieme alla mia squadra - ha affermato il candidato sindaco Gianni Cerutti - più altri volontari venuti in aiuto, che ringrazio di cuore, abbiamo portato in ogni casa i nostri volantini sugli aumenti fatti dalla attuale maggioranza in questi ultimi 5 anni; aumenti che ci hanno impoverito e a cui noi vogliamo dire basta perché non siamo vacche da mungere per incapacità politico - amministrativa altrui”. 

Aumenti che, a detta del candidato sindaco, hanno tolto dai conti correnti dei robbiesi, solo tra accertamenti e cartelle, qualcosa come circa 500 mila euro, senza calcolare l’aumento del costo dell’acqua, quest’ultima raddoppiata. Così come le multe stradali.

“E’ stata una bellissima domenica e una bellissima esperienza – sintetizza Cerutti - un’esperienza che ha fatto piacere anche ai robbiesi, i quali, parlandoci, ci hanno fatto notare ed annotare le loro problematiche mai risolte da chi ci governa. A noi una Robbio così non va più bene, per questo vogliamo impegnarci con umiltà per cercare di migliorarla, facendo solo e sempre gli interessi della nostra gente”.

E i candidati della lista di Cerutti lo vogliono fare gratuitamente, rinunciando agli stipendi per donarli a Robbio e ai Robbiesi, con un risparmio che in 5 anni si aggira intorno ai 500 mila euro. 

“Lo vogliamo fare mettendoci la nostra faccia – chiude Cerutti - insieme al nostro tempo, trasformando le tante piccole richieste dei nostri amici robbiesi in fatti concreti”.

Il Nuovo Lomellino © Riproduzione riservata