Sabato 16 Novembre 2019

Rapina alla farmacia Corsico, prontamente arrestato il malfattore

Si è presentato a volto scoperto intorno alle 17 e 30 di domenica nella Farmacia “Corsico”, che si affaccia alla centralissima via Garibaldi e su piazza del Municipio, chiedendo una semplice Tachipirina. Ma in fretta ha fatto capire che il suo scopo era ben diverso, impugnando un grosso coltello da cucina, con 22 centimetri di lama. E la più classica delle minacce: tira fuori i soldi. Così ha arraffato 460 euro ed è fuggito in sella a una bicicletta. Una fuga destinata però a durare solo 15 minuti.

Dalla farmacia, terrorizzati, hanno dato l'allarme alla centrale dei carabinieri che immediatamente ha consigliato di preparare le immagini delle telecamere di sorveglianza dei locali. Appena arrivata la vettura dell'Arma i carabinieri della stazione di Mortara hanno riconosciuto il delinquente, C. A. C., trentaduenne nato a Milano e residente a Mortara, disoccupato e gravato da precedenti di polizia. Sono così partite immediatamente le ricerche che hanno consentito di sorprendere l’uomo all’interno della propria casa, con addosso ancora parte degli abiti utilizzati e il giubbino appeso all’attaccapanni, le scarpe nella scarpiera e i pantaloni in lavatrice. La porta di casa era stata lasciata persino aperta per distrazione o fretta. Il coltello è stato invece rinvenuto in un cassetto della cucina.

Il 32enne non ha potuto che confermare ai carabinieri le proprie responsabilità, non collaborando tuttavia sul rinvenimento dei soldi, che lo stesso ha affermato di aver gettato. Solo una banconota da venti euro, era rimasta in una tasca dei pantaloni. Il rapinatore è stato quindi tratto in arresto per rapina e condotto presso la casa di reclusione di Pavia in attesa dell’udienza di convalida davanti al GIP. 

Il Nuovo Lomellino © Riproduzione riservata