Mercoledì 29 Gennaio 2020

Raffica di patenti sequestrate per alcool e droga nel weekend della Festa della Birra di Alagna

Movida ubriaca e drogata. I carabinieri non fanno sconti dopo l'ultimo fine settimana di bagordi garlaschesi, aumentati dalla rediviva Festa della Birra di Alagna ritornata dopo 15 anni. Le persone totali controllate sono 50, e 40 le vetture.

I militari di Garlasco, supportati dai loro colleghi delle stazioni di Gambolò, Robbio, Sartirana e Zeme e dal nucleo radiomobile di Vigevano hanno denunciato nella notte tra sabato e domenica nelle strade e nei quartieri di Garlasco un 33enne di Cerano che, dopo essere stato fermato alla guida della sua Citroen C3 si è rifiutato di sottoporsi al test per rilevare l'uso di sostanze stupefacenti.

Un 24enne di Morimondo stava invece guidando la sua Fiat 500 nonostante l'alcol test abbia evidenziato un tasso alcolemico di 1,9 grammi per litro di sangue, quasi quattro volte il limite consentito per poter mettersi al volante. La vettura è stata affidata ai suoi familiari.

Nel corso del servizio di controllo i carabinieri hanno anche arrestato una 48enne croata che vive a Sant'Angelo, pregiudicata e nullafacente. La donna aveva in pendenza un ordine d’esecuzione di espiazione di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare, emesso lo scorso 17 giugno dalla Procura della Repubblica di Roma. Doveva espiare la pena di un anno e sei mesi per i reati di impiego di minori nell’accattonaggio e abbandono di persone minori o incapaci in concorso, commessi a Roma nel gennaio del 2012. La 48enne, dopo l'arresto, è stata di nuovo sottoposta ai domiciliari.

Altre 7 persone (un 18enne italiano ed un 20enne del Gambia, domiciliati a Robbio, un 20enne di Castello d’Agogna Garlasco, un 25 di Garlasco ed un 43enne di Cilavegna nonché e due studenti minorenni della Lomellina) sono stati segnalati come assuntori di stupefacenti ad uso personale. I 7 sono stati trovati in possesso complessivamente di circa 5 grammi di marijuana e 13 grammi di hashish. La droga è stata subito sequestrata.

Davide Maniaci © Riproduzione riservata