Lunedì 06 Aprile 2020

Piscina sì, piscina no...piscina dei cachi

Preparatevi a crepare dal caldo. La piscina (coperta) è stata chiusa definitivamente dall'ennesima ordinanza perentoria, che smentisce la precedente, firmata dal primo cittadino Marco Facchinotti. Sembra essere chiaro il destino della piscina coperta di via dell'Arbogna, un lungo travaglio iniziato con una prima ordinanza il 30 maggio, che ne vietava l'uso a causa dell'instabilità della copertura lignea. Insicura ma non per tutti, infatti, il 1 giugno, con una seconda ordinanza, la piscina coperta diventava agibile per l'utilizzo dei corsi fitness.
Oggi, 7 giugno, il nuovo contrordine prevede la chiusura totale per nuovo libero, corsi fitness e tutte le attività contemplate all'interno. Per renderla agibile l'intera struttura secondo le normative vigenti, sono necessari interventi di manutenzione straordinaria per svariate migliaia di euro. Soldi che, al momento, il Comune deve ancora trovare nelle pieghe di un bilancio che fa acqua da tutte le parti. 

Luca Degrandi © Riproduzione riservata