Lunedì 26 Ottobre 2020

Palio di maggio: domenica la presentazione del drappo dedicato ai 100 anni delle suore

Su il sipario sulla prima edizione del Palio della Santa Croce. Domenica prossima, 28 aprile, verrà presentato il drappo dipinto da Tiziana Salè (nella foto). La cerimonia si svolgerà alle 11 e 30 negli spazi di Villa Gregotti, in corso Garibaldi 35. 

La tela, dedicata al centenario di fondazione delle suore pianzoline, sarà svelata dai vertici del Magistrato delle Contrade e dai rappresentanti dell’amministrazione comunale. Questo sarà il primo atto ufficiale del nuovo Palio voluto dalle Contrade per rilanciare la festa di maggio: una festa finita, o quasi, nel dimenticatoio e limitata alle bancarelle del mercato e alla gita a Gardaland del lunedì. 

Cresce dunque l’attesa per domenica 5 maggio, giorno in cui le sette Contrade si contenderanno la vittoria del drappo in piazza Vittorio Emanuele II. Tra le novità spiccano il mercato “a tema”, gli accampamenti militari in piazza Carlo Alberto e il primo trofeo “Città di Mortara” del torneo nazionale di scherma storica “Hema in Armis”. E saranno proprio i combattimenti ad aprire la domenica del Palio alle 9 in piazza del teatro. 

Alle 10 e 30 le delegazioni delle Contrade, in corteo, si sposteranno dal palazzo municipale all’abbazia di Santa Croce per partecipare alla Santa Messa che si concluderà con la benedizione impartita con la reliquia della Santa Croce. Al termine della celebrazione, davanti all’abbazia, si svolgerà lo spettacolo offerto alla città dagli sbandieratori. Nel pomeriggio, alle 15, Mortara sarà attraversata dal Corteo storico che si concluderà in piazza Vittorio Emanuele II. 

Per tutta la giornata, invece, in piazza Monsignor Dughera sarà attiva un’area bimbi curata da Nami Animazione. 

E mentre le Contrade si preparano al grande giorno, curando nei dettagli gli abiti indossati dai figuranti e allenando i giocatori protagonisti delle sfide, sale l’attesa per il primo Palio di primavera.

Il Nuovo Lomellino © Riproduzione riservata