Sabato 16 Novembre 2019

Ospedale di Mede, chiude il pronto soccorso

  • Mede
  • 06 Novembre 2019

La città non avrà più un pronto soccorso, forse già dal primo gennaio prossimo. La chiusura del pronto intervento dell’ospedale San Martino non sarà solo notturna, come avviene dal 31 ottobre 2017. Sarà totale. L’ennesima mazzata al nosocomio di Mede, ormai una scatola vuota in cui operano pochissimi ambulatori e pochissimi servizi a tempo pieno, è ben più di un’indiscrezione.

Forse sarà proprio l’assemblea della Commissione speciale in difesa dell’ospedale, prevista per venerdì 15 novembre, a ufficializzare la cosa. O forse ci sarà un dietro-front che appare improbabile, dato che le decisioni dall’alto (da molto più in alto del Comune) sembrano già essere state prese, dopo una serie di tagli che durano da anni e di ambulatori fantasma di fatto vuoti. Le voci si rincorrono e arrivano già le prime proteste. 

Simone Annibale Ferraris (nella foto), presidente del consiglio comunale, minaccia addirittura di incatenarsi ai cancelli del San Martino. 

“Sono disgustato – dichiara – e mi vergogno di queste istituzioni, forse anche di essere italiano. Per la Regione la Lomellina è una discarica e niente di più. Certamente protesterò. Dipendesse da me vorrei incatenarmi davanti ai cancelli dell’ospedale. Non credo nemmeno alle promesse di riattivare chirurgia per i piccoli interventi, così come non mi sorprenderebbe apprendere di altri ambulatori che verranno chiusi. Sarebbe solo una formalità. Di fatto molti di essi non funzionano né hanno mai funzionato”.


Il Nuovo Lomellino © Riproduzione riservata