Venerdì 14 Agosto 2020

Mortara trionfa ai campionati nazionali di cucina. Il miglior cuoco “under 23” d’Italia è del Pollini

Tra cuochi e fiamme, esordisce sul podio il diciottenne Alex Lazzari, studente del Ciro Pollini di Mortara e premiato dal Presidente Nazionale della Federazione Italiana Cuochi come campione nazionale di cucina categoria junior under 23. 

E non è solo in classifica perché, a seguire, ci sono due suoi compagni di classe, ovvero Denise Maestri con medaglia d’argento e Domenico Mangini con medaglia di bronzo. 

Il campionato si è svolto lo scorso 18 febbraio a Rimini ed è organizzato dalla Federazione Nazionale Italiana Cuochi. I trionfatori assoluti sono stati gli studenti del Pollini, tutti e tre della classe 5^H. 

Da tutta Italia hanno preso parte al campionato ben 1500 chef professionisti, ritrovandosi tutti a Rimini per sfidarsi in due macro categorie, ovvero categoria junior, fino ai 23 anni, e categoria senior dai 23 anni in poi. 

Alex Lazzari ha trionfato scalando la vetta della classifica, piazzandosi primo con il miglior punteggio in assoluto e diventando il campione nazionale in carica, realizzando il piatto “galletto di fattoria in doppia cottura pasta soffiata carciofi e cipolla di Breme confit fonduta al provolone e salsa al mosto d’uva cotto”. 

“Questa vittoria – racconta il professor Antonio Danise, docente dell’Istituto che li ha accompagnati in questo percorso, fino a Rimini - è da considerarsi come obiettivo per tutti i nostri studenti che sottovalutano lo studio e la preparazione teorica di un piatto, visto che non è solo importante saper fare ma conoscere e, grazie allo studio, questo è possibile. 

La scuola offre tutte le base teoriche e culturali, tutte le materie alla fine confluiscono tra di loro per formare uno studente e creare la sua cultura generale. La scuola serve anche come supporto morale e psicologico per sostenere  una competizione del genere perché lo stato d’animo può fare brutti scherzi e noi docenti aiutiamo a formare il carattere per affrontare esperienze di questo tipo”. Infatti, i cuochi, oltre a sfidarsi cercando di realizzare un piatto a tema perché il concorso impone l’utilizzo di determinati prodotti, è stato valutato anche il livello di preparazione teorica con domande sulle scelte culinarie che ha effettuato durante la gara e chiedendo di motivarle. 

“Ovviamente per noi – continua il professor Antonio Danise - rappresenta un orgoglio non solo per la nostra scuola ma per tutta la Lomellina, è una grande soddisfazione avere il campione di cucina under 23 qui a Mortara. Gli studenti hanno reagito in maniera positiva alla vittoria e questo è servito per mettersi in gioco rapportandosi con professionisti, come maturazione professionale, infatti il senso di questa competizione è stato appunto quello di testare i loro limiti visto che non è stata una gara riservata alle scuola ma a dei veri e propri professionisti del settore. Mi auguro che sia stata per loro un’esperienza molto forte di crescita professionale e personale”. 

I criteri su cui si è basata la giuria sono stati molti perché oltre al gusto e all’aspetto del piatto, sono stati giudicati anche equilibrio tra proteine, cereali, carboidrati, ed il rispetto delle norme culinarie, delle tempistiche e se sono state inserite delle tecniche di cottura innovativa. 

“Da questa esperienza – spiega il professor Antonio Danise - cerchiamo di trasmettere un punto di partenza e non un traguardo perché con sacrificio si raggiunge tutto, senza fermarsi alla prima conquista ma perseverando e continuando a crescere e migliorarsi sempre di più. La scuola è un trampolino di lancio e vincere gare del genere sono solo sinonimo di inizio. Vedere poi il presidente della federazione Rocco Pozzulo mentre premia i nostri studenti ed è stata un’emozione unica”. “Sono molto soddisfatta e orgogliosa del successo a Rimini – conclude la dirigente dell’Istituto Pollini, Elda Frojo - Siamo una piccola scuola di provincia, non abbiamo locali a sufficienza ma riusciamo a preparare molto bene i nostri studenti. I campionati nazionali di Rimini sono l’evento più importante d’Italia nel settore. Portare a casa tre medaglie e il campione nazionale under 23 nel settore cucina calda non è da tutti, per questo ringrazio i nostri studenti che hanno partecipato e i docenti che li hanno preparati ed accompagnati in questo percorso”.

Martina Girgis © Riproduzione riservata