Sabato 14 Dicembre 2019

Mortara, piscine: terzo furto in un mese Per i ladri è il passatempo dell’estate

Ancora una spaccata in piscina, la terza in un mese, col solito bottino misero di qualche decina di euro in moneta. 
Raid notturni accompagnati anche da ingressi abusivi di giovinastri che si fanno il bagno, sradicano gli ombrelloni, mangiano e... si fanno le fotografie, che poi postano sul social network Instagram. Per questo i carabinieri di Mortara, che hanno raccolto la denuncia da parte del pool Padana Nuoto che gestisce l’impianto, indagano anche in quella direzione. 
L’ultimo ingresso indesiderato è accaduto nella notte tra mercoledì e giovedì ed è stato scoperto soltanto al mattino, quando gli addetti sono arrivati per aprire. Questa volta i malviventi sono entrati dal lato sud spaccando le vetrate, poi hanno forzato una porta arrivando allo spogliatoio femminile.  Qui hanno divelto la gettoniera, dove vengono inserite le monete da 20 centesimi per far funzionare le docce. Le hanno portate via tutte, ma il bottino non supera i 50 euro. 
“Come al solito – spiegano dalla Padana Nuoto – il valore della refurtiva è inferiore a quello dei danni alle strutture. Il “regalo” di questo ennesimo ingresso è una porta da sistemare e la gettoniera spaccata. Per la prima volta i ladri sono entrati fino alle piscine interne, prima si “accontentavano” del bar. Senza contare i ragazzini che scavalcavano per farsi il bagno. Sono gli stessi? Non lo sappiamo. Ma hanno postato le loro prodezze su internet, che ora sono nelle mani dei carabinieri. Saranno loro a stabilirlo”.

Davide Maniaci © Riproduzione riservata