Domenica 26 Gennaio 2020

Monchietti, così la città si spegne

Anche l’edicola e cartoleria Monchietti ha chiuso. Già, un normale segno dei tempi, si dirà. In realtà Monchietti non era una normale cartoleria e neppure un’edicola, era un pezzo di storia cittadina, da quando, molti decenni fa, era la tipografia lomellina per eccellenza, quello strano miscuglio di pensieri che finivano sulla carta, di illusioni, racconti e poesia. 

Un ponte che univa la voglia di sapere e la smania di raccontare. Monchietti non solo ha stampato a lungo L’Informatore Lomellino, ma era un posto dove raccontare e raccontarsi, la mattina, durante quel gesto rituale che resta l’acquisto di un foglio stampato, qualunque sia. 

Monchietti continuava a essere uno di quei posti in cui gentilezza e serietà erano uno stile di vita, non solo un modo di lavorare.

Un altro colpo durissimo per una città che vuole non vedere.

Giovanni Rossi © Riproduzione riservata