Venerdì 06 Dicembre 2019

Mede: rogo sul treno carico di gas, paura ma nessun ferito grazie ai pompieri

  • Mede
  • 25 Ottobre 2018

“Sarebbe potuta essere un’altra Viareggio”. Così il sindaco di Mede, Giorgio Guardamagna, ha commentato il rogo del treno carico di gas propilene, andato a fuoco mercoledì poco dopo le 18,30 sulla linea ferroviaria Pavia – Alessandria. Era appena ripartito dalla stazione di Mede, arrivando dal polo chimico di Sannazzaro. 
Solo la tempestività dell’intervento dei pompieri, unita ad un po’ di fortuna, ha evitato il dramma. A tutti, sindaco compreso, è venuta in mente la tragedia del 29 giugno 2009, quando lo scoppio della cisterna contenente Gpl di un treno presso la stazione di Viareggio uccise 32 persone e ne ferì altre 17. A Mede per fortuna non si è fatto male nessuno. 
È stato il macchinista del treno ad accorgersi del guasto al locomotore diesel, e ad arrestare il mezzo. Il convoglio della Mercitalia Rail, società del gruppo delle Ferrovie dello Stato, si è fermato presso il passaggio a livello di strada Castellaro, verso Torre Beretti. Se l’incendio del locomotore D445 (un macchinario, sembra, vecchio e usurato) si fosse propagato alle 14 botti di propilene, un combustibile altamente infiammabile, il treno sarebbe probabilmente esploso a ridosso delle case. 
I primi a intervenire sono stati i pompieri volontari di Mede, seguiti dai loro colleghi di Mortara, Robbio e Voghera. Sono dovuti passare dal cortile di un’abitazione per arrivare più vicini possibile al treno ed aggirare i campi, tagliando una rete metallica. In totale le squadre erano sette e sono riuscite ad evitare che il fuoco coinvolgesse anche i vagoni, lavorando fino a notte inoltrata. “I vigili del fuoco – raccontano dall’amministrazione comunale – erano impegnati presso la pesa pubblica, in piazza Fausto Coppi, per un intervento contro uno sciame d’api. Quando hanno ricevuto l’allarme si sono precipitati sulla ferrovia, mettendoci pochi minuti. Pochi ma determinanti. Ringraziamo loro e i volontari civici, che si sono prodigati nel dirigere la viabilità”. L’incidente è stato rilevato dagli agenti della Polfer, la polizia ferroviaria di Pavia, e il caso è finito anche sui tavoli dell’assessore regionale ai trasporti, Claudia Terzi, e del ministro delle infrastrutture Danilo Toninelli.

Davide Maniaci © Riproduzione riservata