Venerdì 22 Novembre 2019

Lo scuolabus 2019 è targato Stav. In pensione i pulmini gialli del municipio, arriva quello privato

Trasporto scolastico, il cambiamento è servito. E ci sono persino i chilometri in regalo per le gite.  Infatti da qualche giorno è iniziato il nuovo servizio di scuolabus per gli studenti di elementari e medie. Finita l’era dei due pulmini di proprietà dell’ente pubblico è iniziata quella della Stav. La ditta si è aggiudicata l’appalto per trasportare a scuola gli oltre 80 studenti che salgono alle frazioni orientali e alla periferia di Mortara. Il contratto  firmato con Stav è giudicato come  un accordo migliorativo, come spiega l’assessore Luigi Tarantola.

“Il trasporto – afferma infatti -  avviene grazie a due pulmini da 31 posti ciascuno, adatti al transito urbano. A breve i mezzi, oltre al pannello luminoso anteriore, saranno dotati di un pannello sul lunotto posteriore e di scritte laterali con la dicitura «trasposto scolastico». Inoltre nei prossimi giorni metteremo a punto anche gli orari in modo tale che il mezzo arrivi in piazza Italia alle 8 e 25, esattamente quando si aprono le porte dello scalone centrale delle scuole. Oggi il mezzo arriva 5 minuti prima, ma i bambini potranno attendere sul pulmino. In ogni caso sono a disposizione delle famiglie per trovare le soluzioni migliori ad eventuali problemi”. Ma con l’esternalizzazione dell’appalto il Comune ha ottenuto anche 4mila e 500 chilometri di bonus. “Significa – precisa Luigi Tarantola – che in caso di necessità il Comune potrà chiedere il trasporto degli studenti di tutti gli istituti, sia quelli paritari che quelli di non diretta competenza dell’ente pubblico, senza spese aggiuntive. Penso, ad esempio, alla necessità di portare i bambini degli asili della città all’auditorium o alla biblioteca. Lo potremo fare, senza costi aggiuntivi, fino all’esaurimento di 4mila e 500 chilometri”.

Luca Degrandi © Riproduzione riservata