Domenica 17 Novembre 2019

Librivoro: la biblioteca premia i super divoratori estivi di libri, pomeriggio di festa e di magia

È tempo di premiazioni per i topolini da biblioteca che durante l’estate si sono sfidati nella gara del Librivoro, il gioco-concorso di lettura che è stato protagonista negli ultimi mesi alla “Francesco Pezza”. I giovanissimi lettori, insieme a tutti i bambini della città dai 3 agli 11 anni, sono invitati in biblioteca questo pomeriggio alle 17.

Ad attenderli ci sarà il mago Mario Cosentino, che con i suoi trucchi lascerà a bocca aperta grandi e piccini nello spettacolo intitolato “Magia al Civico17”. Largo poi alla cerimonia di premiazione del concorso, che sarà presieduta dalle autorità cittadine, in particolare dal sindaco Marco Facchinotti e dall’assessore alla cultura Paola Baldin, per la consegna dei meritatissimi premi ai piccoli lettori che hanno raggiunto la 63esima casella del percorso del Librivoro, tra letture divertenti e prove di abilità. 

A salire sul podio dei vincitori saranno, per la categoria small, dai 3 ai 6 anni, Andrea Cedrino e Zeno Anglussi, mentre per la categoria medium, dai 7 agli 11 anni, ci saranno Isabel Turculet, Caio Anglussi, Alessio Gimenez e e Natalene Gimenez. Inoltre, verranno assegnati anche in questa edizione numerosi premi speciali: tutta la classe 2°F della “Teresio Olivelli” verrà premiata per essere stata la sezione con più alunni iscritti al Librivoro, mentre Natalene Gimenez, Luca Trovò, Martina Poletti, Cecilia Gaggianese, Francesco Testa, Ginevra Delfini, Gabriele Cedrino, Zoe Anglussi, Nicole Francesconi, Zeno Anglussi, Alessio Gimenez e Caio Anglussi verranno ricompensati per essersi distinti particolarmente nelle sfide nascoste tra le caselle del percorso, che quest’anno era dedicato alla via Francigena, producendo elaborati che hanno brillato per la loro originalità. Al termine delle premiazioni, la festa proseguirà con una gustosa merenda per tutti i bambini, che potranno anche osservare, insieme ai genitori, i lavori che hanno realizzato durante l’estate che verranno esposti per l’occasione in biblioteca.

Beatrice Mirimin © Riproduzione riservata