Domenica 12 Luglio 2020

La Pro Mortara si evolve: lavoro estivo a Salerno nella futuristica “Nonno Emilio”

Rivoluzione in casa Pro Mortara per quanto riguarda la preparazione in vista della nuova stagione. Dopo anni trascorsi al fresco di Brusson, la società gialloblù ha compiuto un’autentica virata e ha fatto rotta verso il Mediterraneo, destinazione Salerno. Una scelta tutt’altro che casuale, ma favorita dal fatto che Massimo Gallina, fratello di Matteo direttore sportivo della Pro, quest’anno ha ricoperto il ruolo di responsabile tecnico delle squadre femminili della Ginnastica Salerno, società che, in campo maschile, ha vinto il campionato italiano di Serie A1. E il segreto del successo forse è da ricercarsi anche nel fatto che i ginnasti campani hanno la possibilità di allenarsi nell'avveniristico centro polivalente “Fattoria Nonno Emilio”, il secondo più grande e attrezzato d’Europa. “La struttura di Salerno è spettacolare - conferma Matteo Gallina - polivalente e nuovissima. La Ginnastica Salerno organizza allenamenti collegiali per singoli club, rappresentative regionali e addirittura squadre nazionali. Vista questa possibilità, abbiamo scelto di trasferire la nostra preparazione estiva da Brusson a qui, compiendo un notevole salto di qualità”. Da lunedì 20 agosto, fino a sabato con il ritorno in nottata a Mortara a bordo del Freccia Rossa, venti agonisti della Pro Mortara, sia del settore maschile che di quello femminile, hanno potuto mettere a punto la loro preparazione fisica e tecnica in vista delle prime pedane ufficiali previste a ottobre. “Ma il centro salernitano - continua Matteo Gallina - e più in generale l’organizzazione dei collegiali, offrivano molto di più. Oltre al lavoro in palestra, infatti, abbiamo beneficiato di numerose attività extra, compresa la possibilità di andare al mare con spiaggia riservata e visitare ovviamente la splendida città di Salerno”. Inoltre, sportivamente, gli atleti della Pro non si sono limitati solo alla ginnastica. Il centro “Fattoria Nonno Emilio”, infatti, dispone di un attrezzato campo per l’equitazione, oltre a piscine, pareti per arrampicata e campi da tennis. Un autentico gioiello nel panorama europeo delle strutture sportive, scelto non a caso come quartier generale per la preparazione di squadre nazionali e regionali provenienti, tra gli altri, da Russia, Egitto, Finlandia, Marocco, Lituania, Romania, Ucraina, Spagna e Svizzera, che si sono alternati nel corso delle ultime settimane con i club e le rappresentative nazionali che hanno potuto lavorare con i rispettivi tecnici, ma con la preziosa supervisione della Ginnastica Salerno Campione d’Italia 2018. Tra le società italiane che hanno fatto tappa a Salerno, oltre la Pro Mortara, anche la Ginnastica Saronno, gemellata proprio con il sodalizio gialloblù e che tra i propri allenatori annovera Alice Salvi, cresciuta sportivamente e professionalmente con i colori della Pro Mortara.

Riccardo Carena © Riproduzione riservata