Lunedì 16 Maggio 2022

La giornata dello sport si allarga in piazza Silvabella

Se le premesse sono queste, allora la prima “giornata dello sport” (in programma per l’8 settembre) sarà un grande successo. Infatti le adesioni all’iniziativa voluta all’assessore allo sport Luigi Granelli (nella foto) sembrano esser più numerose del previsto. Tanto da costringere l’assessore a “prenotare” una piazza in più. Infatti anche piazza Silvabella, inizialmente lasciata libera, potrebbe ospitare uno dei molti eventi in programma per la giornata dell’otto settembre.

Confermata invece la chiusura di piazza Dughera, piazza Olivelli, piazza Martiri della Libertà, piazza Vittorio Emanuele II e piazza Carlo Albero. In queste aree si svolgerà la grande festa degli sportivi. Il primo incontro organizzativo tra l’assessore e i rappresentanti delle società si è svolto nei giorni scorsi e le idee non mancano. 

“Lo scopo – spiega Luigi Granelli - è quello di promuovere ogni pratica sportiva coinvolgendo sia i bambini che gli adulti. Tutti potranno provare le attività, oppure assistere a delle dimostrazioni. Invito grandi e piccoli a presentarsi in tuta così da poter sperimentare, se lo desiderano, gli sport in vetrina. Che saranno veramente tanti, molto più numerosi di quanto non potessi immaginare. E’ un ottimo segnale. Anche perché il moto fa bene alla salute, allontana i più giovani dal cellulare e contribuisce a creare socialità e amicizie. Unisce nella passione grandi e piccoli. Mantiene giovani e migliora il morale. Ecco perché voglio dedicare un’intera giornata a questi valori e riempire tutte le piazze del centro con attività e dimostrazioni di ogni disciplina”. Il progetto prevede una città in movimento. Tutte le piazze del centro saranno occupate delle associazioni sportive mentre per quanto riguarda le strade, al momento, non è prevista la chiusura al traffico. 

“Ho pensato – puntualizza l’assessore - ad una piano sicurezza simile a quello messo in campo in occasione del palio della Santa Croce. Perciò alcune strade del centro potrebbero essere chiuse al traffico solo per un periodo di tempo molto breve. Quello necessario per consentire eventuali spostamenti o dimostrazioni”. 

La manifestazione dovrebbe svolgersi dal mattino alle 10 fino alle 21 circa e coinvolgerà anche le attività commerciali che vorranno aderire. 

“Un altro invito – aggiunge infatti l’assessore al commercio – lo voglio rivolgere a tutti i commercianti. Sarebbe bello se nel corso della domenica dedicata allo sport i negozi rimanessero aperti. Penso che ci sarà molta gente per le strade e tenere aperto il proprio negozio non può che essere un  vantaggio per tutti. Un’ulteriore idea è quella di offrire un piccolo sconto alle persone che nel corso di quella domenica si volessero fermare a pranzo nei bar, nei ristoranti e nelle pizzerie della città. Così si invogliano le persone a fermarsi fuori casa”.

Luca Degrandi © Riproduzione riservata