Martedì 05 Luglio 2022

Istrice e iguana salvi grazie all'intervento dei Carabinieri forestali

I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Rivanazzano sono intervenuti in località Casa Arcano del Comune di Bagnaria dove hanno rinvenuto la presenza di una trappola per la cattura di animali selvatici posizionata su terreno incolto. Dentro la trappola, costituita da una gabbia metallica di dimensioni 40x40x120, provvista di dispositivo a scatto, era rinchiuso un esemplare di istrice di circa 15 kg.
L’animale non presentava ferite o segni di maltrattamento. Una volta arrivati sul posto, i carabinieri forestali hanno subito contattato il veterinario locale che, dopo essere stato edotto delle buone condizioni di salute dell’animale, ha comunicato il nulla osta alla liberazione. L’esemplare di istrice è stato successivamente liberato sul posto.
La gabbia/trappola è stata sequestrata e sono in corso accertamenti volti ad individuare gli autori del reato, punito dalla L.157/92 che rischiano un anno di detenzione oltre a salatissime contravvenzioni. 
Mentre lo scorso 28 maggio, allertati da un’attenta cittadina, i Carabinieri Forestali della Stazione di Voghera sono intervenuti in un appartamento dove hanno rinvenuto un esemplare di iguana verde in stato di abbandono. L’iguana è una specie esotica incluso nell’all. B del reg. 338/97 e rientra nelle specie protette dalla Convenzione di Washington della CITES. L’iguana verde, o comune, il cui nome scientifico è Iguana iguanaè fra le specie di lucertola più grandi delle Americhe, arrivando a misurare mediamente 2 metri di lunghezza per quasi 5 chilogrammi di peso.
Sono anche fra le specie più popolari come rettili da compagnia, sebbene sia molto difficile accudirle correttamente. Per questo, la maggior parte delle iguane in cattività muore nel primo anno di vita e molte vengono smarrite dai loro padroni o vengono consegnate a centri di soccorso per rettili.
Il rettile rinvenuto a Voghera era stato regolarmente detenuto e poi abbandonato dalle persone che precedentemente abitavano l’appartamento.
I soggetti, di cui uno già noto alle forze di polizia, in quanto pluri-segnalato per reati contro il patrimonio e la pubblica fede, sono stati deferiti all’A.G. di Pavia per il reato di abbandono di animali, rischia l'arresto fino ad un anno o ammenda fino a 10.000 Euro. L’iguana salvata dai Carabinieri forestali è stata poi portata in un centro autorizzato.
 

Il Nuovo Lomellino © Riproduzione riservata