Martedì 21 Maggio 2019

Inaugurazione e polemiche per il magazzino. Il sindaco Prevedoni: “Sfruttano solo un mio progetto”

Un nuovo magazzino per le derrate alimentari, a disposizione dei bisognosi del territorio, che aggiunge un tassello al progetto “Dacci oggi il nostro pane quotidiano” diventato provinciale. L’inaugurazione dello spazio di piazza XXVI Aprile a Sartirana sarà sabato 11 maggio alle 11, e ci saranno anche una decina di sindaci del territorio. 

Ma non manca l’ombra della campagna elettorale: la cerimonia, che porta il logo di Anteas provinciale, è stata promossa dal presidente del consiglio comunale Gianluca Cominetti. Non ci sarà il sindaco uscente, Ernesto Prevedoni Gorone, sfiduciato da gran parte della sua maggioranza, e che si limita a rilasciare un commento. 

“Più che un magazzino – dichiara – è una sorta di sottoscala, il progetto lo ha pensato il sottoscritto e ora gli altri lo sfruttano e creano inaugurazioni per farsi vedere”.

Il progetto, che nei mesi scorsi ha visto anche l’adesione di Villanterio e Montù Beccaria, nacque nel 2014. È finanziato dalla Fondazione Comunitaria della provincia di Pavia, grazie ai fondi territoriali messi a disposizione da Fondazione Cariplo. La fornitura mensile di generi alimentari alle famiglie disagiate del territorio è portata avanti con la collaborazione di due associazioni di volontariato, oltre alla Anteas anche la Mons Acutus. L’aiuto va a 300 famiglie, composte da circa mille persone totali. Per loro sono impegnati 40mila euro, di cui 24mila erogati dalla Fondazione Comunitaria. E da sabato un nuovo spazio, grande o piccolo che sia, aumenterà la speranza di queste persone in condizioni di disagio.

Davide Maniaci © Riproduzione riservata