Venerdì 06 Dicembre 2019

Il Destro e la (maledettissima) Tari

Direttore, chiedo il permesso per esprimere un mio pensiero. Stamani nella cassetta della posta, emerge in arrivo la comunicazione della tassa sui rifiuti, la famigerata  Tari.   

Senza inveire poiché era attesa, guardo dopo l’uscita del portalettere... una decina di consegne, su un totale di sedici millesimi. Per correttezza uno non é residente, ne mancano cinque all’appello, certo diranno gli speditori, arriveranno... Ma  perché come promesso anni fa, e scripta manent, ma verba volant, non si compiono controlli incrociati, chi arriva un’utenza deve necessariamente se non la residenza ma l’abitabilità così possiamo attivare un appartenente alla Polizia Locale adibito a controllare le abitabilità e, quindi le possibili entrate per il comune. 

Confido nella lungimiranza dell’assessore, che ha già accolto con intelligenza le istanze a lui mosse. Sicuramente conoscendo l’ambiente verrà detto che il software per questo esercizio non é attivo. Benissimo la questione per me che sui social sono un emerito rimbambito, per un ventenne sarebbe risolto in poche ore.

Allora perché non facciamo come Renzi che tre anni fa, schiaffeggiando tutti é riuscito a far pagare il canone a quel 50% degli Italiani che lo omettevano. 

 Una cosa giusta l’uomo di Collodi l’ha compiuta, perché non rendergli merito? É vero che poi alle elezioni il sud ha voltato sul reddito di cittadinanza eh il portafoglio.... Quindi cosa fare per la Tari? E raccogliere non solo il 50% del dovuto, e dover dare alla Colombo il 25% dell’imponibile anche del non incassato, alzo la mano e chiedo scusa, era il 1° Robecchi chiesi “Ma così tanto?” Mi dissero: vai tu a raccoglierli!! Non cito il nome dell’assessore poiché é mancato... perché non prendiamo di risalto tramite l’agenzia del metano la riscossione della tassa! Si pagherà una persona per tutti, la differenza delle persone verrà richiesta dal Comune. 

Siccome sono di Destra, niente di più facile di affibbiarmi del coercitivo, ma se pagano in molti succede come Renzi dixit, che l’abbonamento calerà (ed é calato) magari calerà anche la Tari. Se per caso il comune non riceverà il saldo dal secondo o più appartenente alla famiglia, verrà comunicato all’agenzia degli arretrati che provvederà a spalmare fin ad estinzione del dovuto. 

Verrà riconosciuto un agio per la riscossione all’agenzia metano e si dovrebbe andare meglio poiché gli scrocconi abbiano un segnale, torniamo per un momento ad  Amici miei, dove lomellini e mortaresi in Monferrato dove prima della censura di Paolo VI che abolì le feste infrasettimanali, trascorrevano ai banchetti e matrimoni giornate goliardiche, solo alla fine scoperti dagli sposi assieme... ma ormai avevan sbafato!!! 


Il destro (Livio Antonelli) © Riproduzione riservata