Lunedì 16 Maggio 2022

Identificati i due autori della sassaiola dal cavalcavia di Tromello: hanno 18 e 22 anni

I sassi dal cavalcavia erano stati lanciati "per gioco". E' questa la giustificazione sconcertante che i due giovani, un impiegato 18 enne e un operaio 22 enne di Borgo San Siro hanno dato ai carabinieri. Sono stati presi nella notte tra ieri e oggi, mercoledì. In bicicletta raggiungevano il cavalcavia che sovrasta la provinciale 596 mentre stavano per tirare pietre contro le auto di passaggio, non lontano da Tromello.

Non era la prima volta. Secondo la loro confessione ai militari lo avevano già fatto il 25, il 26 e il 29 luglio, colpendo tra le dieci e le quindici vetture. Solo per miracolo nessuno è rimasto ferito. "I giovani - hanno aggiunto i carabinieri - si sono giustificati affermando che era partito tutto come un gioco, per il quale avevano preso la mano, senza rendersi davvero conto del rischio che avevano fatto correre ai malcapitati nelle auto colpite". I militari della stazione di Gambolò, insieme ai colleghi della sezione operativa della Compagnia di Vigevano, li hanno denunciati in stato di libertà per il reato di danneggiamento continuato in concorso. 

Davide Maniaci © Riproduzione riservata