Mercoledì 29 Gennaio 2020

Hockey, tre della Bonomi vestono la maglia azzurra alle Open Series

Dopo l’ultimo raduno di preparazione a Roma la Nazionale italiana di hockey su prato si appresta ad affrontare il torneo di qualificazione alle olimpiadi che si svolgerà in Malesia dal 26 aprile al 4 maggio. A Kuala Lumpur otto squadre si contenderanno i tre posti disponibili per la fase successiva che precede il più grande evento sportivo mondiale.

L’Italia è stata inserita nel girone B con Cina, Malesia e Brasile e sarà importante ottenere il miglior piazzamento possibile per poter sperare di avanzare alle prossime fasi. Dopo una lunga scrematura coach Da Gai ha selezionato i 18 della spedizione malese e tra questi ci sono ben tre giocatori della Bonomi. Gonzalo Ursone, Francesco Padovani e Juan Francisco Ortega saranno gli ambasciatori della squadra di Castello d’Agogna che avrà il vanto di essere la squadra italiana più rappresentata per numero di giocatori. Con loro ci sarà anche Angius, mister dei lomellini, in veste di team manager. Gli azzurri a Roma avrebbero dovuto scaldare i motori con una serie di test match contro la Polonia ma i polacchi all’ultimo hanno dato forfait, costringendo la nazionale a fare delle amichevoli interne con l’aggiunta di alcuni ragazzi nel giro azzurro dell’under 21.

“È stato un ottimo raduno - racconta il portiere Padovani - la squadra è in forma e siamo pronti per questa grande sfida. Il gruppo è molto coeso e c’è stato un processo di ringiovanimento grazie all’aggiunta di alcuni ragazzi molto promettenti”. Un buon risultato permetterebbe all’Italia di scalare posizioni in un ranking che sottovaluta le potenzialità di un team che nell’ultimo anno ha dimostrato di meritare qualcosa in più. Il primo posto nel gironcino darebbe l’accesso diretto alle fasi successive, mentre se la squadra di Da Gai dovesse classificarsi seconda o terza si andrebbe agli spareggi che sono sempre gare da dentro o fuori. Venerdì 26 aprile l’Italia farà il suo esordio nella gara contro la sempre ostica Cina. 

Mattia Spitale © Riproduzione riservata