Sabato 08 Maggio 2021

Grazie a Yaya Galli c’è anche Tromello nella festa Scudetto della Juve Women. E ora il Mondiale

Sarà un’estate tinta d’azzurro quella che attende Aurora Galli. Ma per la calciatrice di Tromello le Notti Magiche sono già iniziate. Nel giorno in cui i colleghi maschi della Juventus hanno messo il sigillo e la matematica sullo Scudetto, la Juventus Women ha festeggiato il secondo tricolore consecutivo, molto meno scontato e infinitamente più combattuto di quello maschile.

E il secondo titolo consecutivo per le ragazze di coach Rita Guarino passa soprattutto da centrocampo, dove Aurora Galli, 23 anni, ha giganteggiato per tutta la stagione con la sua maglia numero 4. Una scelta dedicata al suo idolo, Javier Zanetti, perché il cuore di Aurora “Yaya” Galli è rimasto ancora un po’ neroazzurro pur tingendosi, due anni fa, di bianconero. E in due stagioni Aurora Galli ha inanellato altrettanti Scudetti. Ma quello conquistato sabato a Verona con le compagne della Juventus Women ha un peso specifico immensamente superiore, perché si è trattato del primo torneo della storia del calcio femminile organizzato dalla Figc. Le bianconere hanno bissato il tricolore alla vigilia di Pasqua, espugnando Verona con un netto 3 a 0, a conclusione di una cavalcata fatta di rimonte e controrimonte, con tutto ancora in ballo fino all’ultima giornata. Per lo Scudetto infatti le bianconere hanno duellato a lungo con la Fiorentina, battuta poi nella partita disputata all’Alianz Stadium di Torino, che per la prima volta ha aperto le sue porte alla formazione femminile. Una giornata di festa con un pubblico da top match di Serie A, in cui si è giocata una bella fetta del campionato. Ma la vittoria decisiva è stata quella di sabato a Verona, con le ragazze di Rita Guarino che grazie ai gol di Ekroth, Girelli e Aluko hanno mantenuto il punto di vantaggio sulla Fiorentina.

Le Viola, battendo la Roma, si sono comunque assicurate il pass per la Champions a scapito del Milan, sconfitto a sorpresa dal Chievo.

Ma i tempi dei festeggiamenti, per Aurora Galli, sono già terminati. La campionessa tromellese infatti, colonna anche della Nazionale, pensa già al Mondiale di Francia, che prenderà il via il 7 giugno e si concluderà il 7 luglio. Una competizione dalla quale l’Italia manca da vent’anni.

Riccardo Carena © Riproduzione riservata