Lunedì 06 Aprile 2020

Gambolò, donne “picchiatrici”

Botte in piscina. Due donne, una di 42 e l’altra di 43 anni, se le sono date di santa ragione all’interno dell’impianto di Gambolò. La 43enne, che vive in paese, ha aggredito la rivale dopo una discussione legata all’utilizzo dei social network sui propri cellulari. Dalle parole si è passati ai fatti e il pestaggio è stato molto violento. La vittima infatti ha rimediato una prognosi di 30 giorni per via delle diverse fratture. L’episodio era avvenuto il 24 agosto scorso e i carabinieri di Vigevano, grazie anche ai numerosi testimoni presenti durante la lite, dopo le indagini hanno denunciato la 43enne per il reato di lesioni personali. 

Davide Maniaci © Riproduzione riservata