Martedì 21 Maggio 2019

Festa del Tricolore: domani mattina c’è l’alzabandiera

Un appuntamento che si ripete dal 2011. Domani, 15 marzo, il piazzale dell’ex Scac tornerà ad ospitare l’alzabandiera in occasione dell’anniversario dell’Unità d’Italia.

L’appuntamento, che vede tra gli organizzatori la sezione locale di Italia Nostra e il Lions Club Mortara Silvabella, è giunto così alla nona edizione e si svolge in collaborazione con l’Associazione Arma aeronautica, l’Associazione nazionale carabinieri, l’Associazione nazionale alpini, l’Associazione artiglieri d’Italia, l’Associaizone nazionale bersaglieri, la Croce Rossa mortarese, il distaccamento locale dei Vigili del fuoco volontari e l’Istituto del nastro azzurro. 

“Diventata ormai una bella e significativa consuetudine, il 15 marzo prossimo, il vessillo nazionale, tornerà a sventolare sul pennone più alto della nostra città, per ricordare l’anniversario dell’Unità d’Italia. In questo momento non particolarmente favorevole per la nostra Nazione, - spiega Italia Nostra attraverso una nota - ci sembra più che mai opportuno, stringerci intorno al simbolo della nostra unità nazionale. Venerdì 15 marzo, alle 10 e 30 ci troveremo quindi intorno al pennone ex Scac in via Lomellina, nello spazio che vorremmo diventasse per sempre Piazzale del Tricolore, per alzare la nostra bandiera che vi rimarrà per tutto l’anno. L’invito ad intervenire è rivolto a tutti i nostri concittadini e alle Associazioni attive nella nostra Città, alle Autorità, agli studenti delle scuole cittadine con la speranza che la partecipazione sia numerosa”. 

E torna così anche la richiesta dell’associazione guidata da Giovanni Patrucchi per intitolare il piazzale di via Lomellina alla bandiera dei tre colori. Una richiesta che viene indirizzata dal 2011 verso il municipio e che, sistematicamente, viene ignorata.

Il Nuovo Lomellino © Riproduzione riservata