Venerdì 18 Ottobre 2019

Ferisce passanti a caso con un taglierino: arrestato dai carabinieri

Andava in giro per il centro di Vigevano con un taglierino in mano, minacciando i passanti. Uno di questi, un ragazzo di origine egiziana, è stato colpito al volto. Poi sono arrivati i carabinieri, che lo hanno arrestato non senza fatica salvandolo dal probabile linciaggio. È accaduto sabato sera intorno alle 20 in via del Popolo, “salotto buono” vigevanese. 

Il 61enne argentino, disoccupato, pregiudicato, ha iniziato a minacciare tutti in un bar dopo essere arrivato in sella a una bicicletta. Un ragazzo si è preso uno sputo, un altro un fendente col taglierino che è fortunatamente riuscito ad evitare. Poi l’esagitato si è spostato verso un locale che ospita distributori automatici. Qui ha assalito un diciottenne egiziano che si trovava lì. Prima lo ha aggredito a mani nude e poi col taglierino, colpendolo allo zigomo sinistro. Poi si è allontanato pedalando come se niente fosse. Il ragazzo ha telefonato a suo padre, che si trovava poco distante. Quest’ultimo appena dopo aver avvisato i carabinieri e il 118 si è messo alla ricerca dell’aggressore con alcuni amici, trovandolo in via Mulini. L’inseguimento è andato avanti per qualche minuto: l’uomo col taglierino ha brandito anche la catena della sua bicicletta. 

I militari sono arrivati appena prima che scoppiasse una rissa furibonda, bloccando il 61enne argentino e portandolo via. È stato dichiarato in arresto e ora si trova ai domiciliari. Al processo risponderà dei reati di lesioni aggravate, minacce aggravate e porto ingiustificato di armi. Il ragazzo aggredito, soccorso da un’automedica e un’ambulanza della Croce Rossa, se la caverà con 6 giorni di prognosi.


Davide Maniaci © Riproduzione riservata