Venerdì 18 Ottobre 2019

Emulazione horror: anche a Mortara di notte si aggira la copia di Samara

La moda arriva dagli Usa, ma l’idiozia ha contagiato anche l’Italia. E qualche mortarese. Infatti da una ventina di giorni per le strade della città si aggira un individuo travestito da “fantasma” con il chiaro intento di spaventare le persone che lo incrociano. Non è un travestimento qualunque. Come nel peggiore dei film horror, tra le vie di Mortara girano una o più persone travestite da Samara, un personaggio immaginario femminile dai capelli lunghissimi, neri, che ricoprono il viso e vestita con una tunica bianca, protagonista del film horror intitolato “The Ring”.

Non si conosce l’identità di questa persona, ma di sicuro sta seguendo la “Samara Challenge”, la nuova sfida che sta spopolando sui social network e che consiste nel travestirsi come Samara Morgan, sfilare di notte per le vie della città mettendo paura ai passanti e pubblicando il video sui social. 

In molti video che girano su internet di scherzi di questo genere, c’è poco da ridere e non è il classico “dolcetto o scherzetto” ma è molto pericoloso, sia per chi subisce sia per chi fa la bravata. 

Chi fa lo scherzo rischia di subire qualsiasi tipo di reazione, che può essere anche violenta. 

Chi è vittima, invece, rischia di star male di salute perché può essere una persona anziana o qualcuno predisposto a infarto oppure, ancora peggio, se qualcuno è in auto potrebbe incorrere in un incidente. 

E l’azione di pubblicare tutto sui social e di renderlo virale non fa altro che amplificare il tutto, pur di ricevere un po’ di visibilità. A Mortara non si sa in quanti stiano seguendo questa pazzia, ma almeno un soggetto c’è. Ed è sicuramente un uomo. 

Alcuni cittadini lo hanno sentito parlare al telefono. I testimoni lo hanno visto impugnare un oggetto simile ad un coltello, anche se si potrebbe trattare solo di un giocattolo. L’ultimo “avvistamento” risale a qualche giorno fa  dalle parti di via porta Novara. 

Sempre verso le ore 23. In altre occasioni, sono stati visti episodi simili in zona Mirabelli, presso vie interne di corso Torino e tra via Beldiporto e piazza Silvabella, sempre dopo le ore 23. 

Un’altra volta “Samara” aveva in mano perfino una bambola, per seminare ancora di più il panico. 

Per il momento le apparizioni del “fantasma” non hanno causato incidenti, ma questa pessima trovata, importata dall’America, all’estero ha già causato sgradevoli conseguenze. 

Martina Girgis © Riproduzione riservata