Mercoledì 30 Settembre 2020

Effetto CR7: un club da Champions League, adesso è “official”

L’effetto CR7, il campione portoghese appena acquistato dalla Juventus, travolge anche Mortara, tanto che in pochi giorni dalla sua nascita, il nuovo “Official Fan Club” mortarese ha sfondato quota 100. Un successo che porta al settimo cielo tutti gli juventini che, in pochi giorni, hanno fatto ri-nascere lo Juventus Club Mortara. Una realtà unica in tutta la Lomellina e principale club ufficiale della provincia, secondo solo a quello di Pavia. “Fino allo scorso campionato il nostro club svolgeva le funzioni di D.o.c. insieme al club Caligaris di Casale Monferrato – spiega Giovanni Cattaneo, vive presidente del club – mentre quest’anno lo storico club piemontese ha chiuso i battenti. Abbiamo quindi deciso di far rinascere in autonomia il nostro vecchio Juventus Club Mortara, fondato negli anni Ottanta e intitolato ad Edoardo Agnelli, padre dell’Avvocato e storico presidente della società bianconera dal 1923 al 1935, culminato con la vittoria di sei scudetti in dieci anni, di cui cinque consecutivi. Inizialmente volevamo intitolare a Cristiano Ronaldo, ma visto che a inizio luglio l’asso portoghese non era ancora arrivato, abbiamo preferito non rischiare e mantenere il nome della tradizione. Per creare il nuovo club abbiamo dovuto fare tutto di fretta, perché la campagna di rinnovo abbonamenti era ormai alle porte e abbiamo trovato i 100 soci necessari per creare un nuovo Official Fan Club in soli tre giorni”. Poi è cominciata la lunga fase di compilazione in cui andavano inseriti nel sito tutti i dati dei soci. Grazie alla compattezza del  gruppo i fan della Vecchia signora sono riusciti a fare in tempo e consegnare il tutto per la data della scadenza. Ora il circolo di Mortara è inserito nell’elenco esclusivo degli official fan club. “Siamo all’inizio – conclude Giovanni Cattaneo -  e quindi siamo entusiasti di cominciare questa nuova avventura. Tra i tanti vantaggi per i nuovi club, uno sarà sicuramente quello di vedere esposto il nome sui tabelloni luminosi dello Stadium”.

Riccardo Carena © Riproduzione riservata