Mercoledì 03 Giugno 2020

Dorno, 18enne aggredita in casa dal cane inferocito: è ricoverata in prognosi riservata al San Matteo

Forse il cane l’ha aggredita all’improvviso mentre stavano giocando. 
La ragazza, una 18enne di Dorno, domenica mattina era sola nella casa di via Roma insieme al pitbull del compagno di sua madre, quando il molossoide all’improvviso l’ha azzannata al braccio e al torace. La 18enne adesso si trova in prognosi riservata al policlinico San Matteo di Pavia. Non rischierebbe la vita, ma le ferite gravissime rischiano di lasciarle dei danni permanenti, soprattutto al braccio destro e alla parte destra del torace. Non c’è ancora una spiegazione per l’improvvisa ferocia del cane, che è poi proseguita anche durante l’assistenza alla 18enne. 
I soccorritori hanno dovuto sedare il pitbull con un’iniezione sparata a distanza. La ragazza si trovava nel suo letto e dopo l’aggressione non era nemmeno in grado di alzarsi per aprire la porta. I vigili del fuoco, intervenuti sul posto insieme ai carabinieri della compagnia di Vigevano, ai soccorsi sanitari, a un veterinario dell’Ats e alle guardie zoofile, per entrare in casa hanno dovuto segare le inferriate dell’appartamento. Poi la corsa verso il San Matteo e il delicato intervento chirurgico, che sarebbe riuscito. Il pitbull è stato trasferito in un canile.  

Davide Maniaci © Riproduzione riservata