Sabato 07 Dicembre 2019

Disservizi postali, a Ottobiano arriva il volantino che spiega come migliorare il nuovo servizio di recapito

Continua la telenovela del postino di Ottobiano, che sta facendo letteralmente penare il paese da mesi. Il sindaco Serafino Carnia ha deciso di porre rimedio a questa imbarazzante questione. In questi giorni sta girando un volantino che ha il fine di “migliorare il nuovo servizio di recapito”. Sul volantino vi sono indicazioni per i cittadini al fine di rendere più facile il lavoro del postino, come riportare l’accurata indicazione del destinatario e scrivere bene sulle cassette postali il nome della famiglia.

Pare che i motivi del caos creatosi siano essenzialmente due: il primo è la “precarietà” del postino, che periodicamente cambia: molti, soprattutto i più anziani, sono abituati a pensare al postino come una figura fissa del paese, che quindi conosce perfettamente le vie. Non è più così, e i postini nuovi ci mettono un po’ prima di abituarsi alle vie.

Il secondo motivo è nella rivoluzione toponomastica avvenuta lo scorso anno, quando sono stati risistemati i nomi delle vie e anche dei numeri civici. Non tutti i cittadini si sono aggiornati e questo avrebbe creato maggiore confusione. Perché le vie che si chiamavano in un modo ora hanno cambiato nome, e così diversi numeri civici. Le lamentele comunque continuano a fioccare. Addirittura alcuni cittadini si stanno incaricando di portare la posta alle persone che la richiedono, quasi facendo le veci del postino. 


Ottobiano è il caso più eclatante di disservizio postale (a molti non sono arrivate nemmeno le bollette da pagare), ma disservizi si sono verificati anche in paesi vicini, come San Giorgio e pure Tromello, dove in via Fermi un cittadino si è ritrovato nella cassetta delle lettere le bollette delle case della vicina via Rossini.

Andrea Sartori © Riproduzione riservata