Venerdì 06 Dicembre 2019

Cortocircuito elettrico, muore un'anziana nell'incendio a Vigevano

Durante l'incendio scoppiato stamattina nel suo appartamento l'anziana non è riuscita a fuggire e a mettersi in salvo. Il cadavere di Luciana Firpo, 88 anni, persona nota a Vigevano, è stato trovato dai vigili del fuoco. Viveva sola. E' l'unica vittima del rogo della palazzina di via Mentana. Non risultano altri feriti. Il rogo è divampato proprio dall'abitazione della signora al secondo piano. Le prime ricostruzioni parlano di un cortocircuito elettrico.
Mentre provava ad allontanarsi la donna ha perso conoscenza per le esalazioni e il denso fumo nero. Il suo corpo si trovava in una zona della casa lontana da quella dove era scoppiato l'incendio. Il medico del 118 non ha potuto che constatarne il decesso. Le fiamme, violente, hanno raggiunto l'ultimo piano dello stabile prima di essere domate dai vigili del fuoco. Il calore del rogo ha anche fatto scoppiare i vetri. Si deve a questo il boato sentito da tanti testimoni, e non ad una esplosione come si credeva all'inizio. Nella palazzina infatti non erano presenti bombole di gas.

Molti degli altri appartamenti erano vuoti, coi loro occupanti in vacanza. Anche il periodo dell'anno, il 23 agosto, ha permesso di non rendere ancora più tragico il bilancio della tragedia. Sul posto sono intervenuti oltre ai vigili del fuoco di Vigevano con tre squadre anche gli agenti del commissariato di polizia vigevanese, un'automedica e due ambulanze della croce azzurra e della croce garlaschese.
Davide Maniaci © Riproduzione riservata