Venerdì 24 Gennaio 2020

Con “Libri in giro” la sala d’aspetto diventa una biblioteca per tutti

Un libro per trasformare l’attesa in una occasione di svago intelligente. Un nuovo progetto che sta riscuotendo interesse tra i cittadini, grazie all’idea messa in pratica dalla biblioteca comunale, il progetto “libri in giro”.

L’iniziativa è partita dal comitato di gestione della biblioteca, pensata e approvata durante una delle riunioni ad inizio anno, ed ha visto come primi punti di questa attività le sale d’aspetto dei medici di base del paese dottoressa Nilo, Dottor Padova ed il dottor Deodato, (nella foto) che hanno accolto positivamente la proposta della biblioteca; l’idea si è concretizzata nel creare dei piccoli punti di lettura, utilizzando delle ceste, all’interno delle sale d’aspetto in cui le persone possono trovare libri da poter leggere non solo durante l’attesa del proprio turno dal medico ma, avendo anche la possibilità di portarlo a casa, di goderne in tranquillità presso le mura domestiche. 

Inoltre i cittadini posso portare propri libri e depositarli in queste ceste, donandoli alla comunità lettrice.

La biblioteca, in queste ceste, ha cercato di offrire ai cittadini un vasto ventaglio di proposte con vari argomenti ed un occhio di riguardo ai bestseller degli ultimi anni.

Una volta a settimana le ceste saranno controllate e rifornite di libri, nel caso ve siano rimasti pochi, e se si presentano libri donati questi vengono inseriti nella catalogazione della biblioteca.

I tre punti sono attivi già da tre mesi, e visto il successo si stanno organizzando per crearne altri: si sono infatti proposti come nuovi punti di cultura la pasticceria “la bottega di oven” ed il nuovo “centro ricreativo Repossi-Martinelli”.

Marta Mocellin © Riproduzione riservata