Lunedì 27 Gennaio 2020

Cilavegna, lavori al campo sportivo: la minoranza ironizza

I lavori di messa a norma del campo sportivo termineranno a fine ottobre. Tempi lunghi, considerando la spesa (più di 80 mila euro) e l’inizio degli interventi a luglio, appena dopo la fine della scorsa stagione calcistica. Ma l’impianto di via Verdi è ancora un mezzo cantiere. Questo protrarsi ha causato le ironie della minoranza, che attacca e accusa per un bando “scritto male”. “L’appalto – annota Alan Ugazio, capogruppo di minoranza – è stato assegnato al massimo ribasso possibile, oltretutto ad una ditta di Cremona, lontana dal nostro territorio. L’errore è stato anche quello di stabilire come limite per portare a termine i lavori quello di 120 giorni. Si poteva fare tutto tranquillamente in due mesi in tempo per la stagione regolare, come peraltro aveva dichiarato l’amministrazione”. Secondo Ugazio quelli della ditta, approfittando del tanto tempo a disposizione, per un periodo sono andati a lavorare al campo sportivo di Cilavegna per un solo giorno a settimana, il sabato. Poi, dopo qualche pressione da parte della dirigenza dell’Olimpic Cilavegna, i ritmi si sono fatti più serrati. Ma non abbastanza: ci sarà tempo fino al 30 ottobre, e la squadra di Seconda Categoria sarà costretta a giocare con ancora i lavori in corso. Spegne il fuoco il suo presidente Marco Segantin: “Se il limite per finire – dice – è il 30 ottobre noi lo rispettiamo e anzi, confidiamo che fare le cose con calma renda eccezionale il risultato finale”.


Davide Maniaci © Riproduzione riservata