Mercoledì 12 Dicembre 2018

Candia: una biblioteca donata dagli eredi di Eugenio Bergamasco. Sarà presto realizzata alla ex “Stalla dei buoi”

La nuova piazza Eugenio Bergamasco sarà ulteriormente abbellita, con anche la nuova biblioteca del paese. 
I lavori, previsti per il 2019, verranno realizzati grazie proprio alla generosità della famiglia Bergamasco, che ha donato 8mila euro al Comune di Candia in segno di gratitudine dopo l’intitolazione del 27 ottobre al senatore candiese, loro antenato, che con coraggio si oppose al fascismo nonostante gli 80 anni di età. 
“Queste persone – spiega il sindaco Stefano Tonetti – sono rimaste talmente soddisfatte della cerimonia in onore del loro nonno da aver fatto questa donazione. Useremo, come è ovvio, questi soldi per la piazza. L’edificio che era l’ex “stalla dei buoi” e che anche ora è così conosciuto, in stato di abbandono, sarà riqualificato e verrà trasferita lì la biblioteca. Gli 8mila euro sono un punto di partenza, ce ne vorranno decine di migliaia in più che verranno messi a bilancio dall’amministrazione. I lavori saranno svolti durante il prossimo anno e si preannunciano molto lunghi”.
L’edificio, nonostante sia quasi dimenticato, è pregevole anche dal punto di vista architettonico, con una volta a padiglione e mattoni a vista. Oltre a biblioteca, la “sala dei buoi” di piazza Bergamasco viene pensata anche come sala di consultazione per i documenti dell’archivio storico comunale. Intanto l’area svolgerà la funzione di parcheggio e di sfogo per le bancarelle del mercato. I lavori alla sala procederanno a step. Il primo sarà la parte muraria, al quale seguiranno gli infissi, i pavimenti e l’allestimento finale. 
“L’attuale biblioteca di via Cavour – conclude Tonetti – potrebbe diventare una zona di uffici, o meglio ancora uno spazio per la sede delle associazioni”. Il lascito di 8mila euro arrivato al Comune nei giorni scorsi era accompagnato da una lettera firmata dalla portavoce della famiglia Bergamasco, Bernadette.

Davide Maniaci © Riproduzione riservata