Sabato 28 Marzo 2020

Biondo con gli occhi azzurri, ma sono lenti a contatto e i capelli sono tinti. Arrestato per tentata rapina in gioielleria

Ha tentato di rapinare la gioielleria con un improbabile travestimento, lenti a contatto azzurre e capelli tinti di biondo. Ma il proprietario ha mantenuto il sangue freddo e ha seguito alla lettera i consigli dei carabinieri, concordati qualche tempo prima. Il malvivente, un 29enne casertano già noto alle forze dell’ordine, è finito in manette.

L’episodio è avvenuto ieri, mercoledì, intorno alle 18 e 40 alla gioielleria Ori di Valenza in corso Cavour, nel pieno centro di Garlasco. Il rapinatore è entrato nel negozio con un complice chiedendo di visionare i gioielli più costosi col pretesto di dover fare un regalo. Il titolare, un 49enne pavese, si è subito insospettito ed è riuscito senza farsi vedere ad avvisare i carabinieri. Una pattuglia, già in zona, è arrivata poco dopo. I malviventi sono scappati ma i militari sono riusciti ad acciuffare il casertano “en travestì”. Il suo camuffamento ha reso all’inizio difficile il riconoscimento tramite le foto segnaletiche. Addosso aveva i guanti in lattice, utili per non lasciare impronte digitali, e alcune fascette da elettricista in plastica, che avrebbe verosimilmente usato per bloccare i polsi delle vittime a mo’ di manette. Ha anche lasciato un nome falso.

Se avesse dichiarato le sue generalità vere i carabinieri avrebbero subito collegato la sua identità a numerose altre rapine, tra cui quella alla gioielleria Binetti di Vigevano nel 2010. L’uomo è adesso rinchiuso nel carcere di Torre del Gallo a Pavia in attesa del processo, che avverrà nei prossimi giorni. Verrà anche denunciato per il reato di falsa attestazione dell’identità. I carabinieri stanno dando una caccia serrata al suo complice, ancora in fuga.  

Davide Maniaci © Riproduzione riservata