Giovedì 21 Marzo 2019

Basta elettrodomestici lungo le strade, appello in rete

Dopo l’ennesimo frigorifero vecchio abbandonato ai lati del cavalcavia, il Comune tenta la carta di Facebook per scoraggiare gli incivili del rudo. Oltre al danno la beffa: la strada provinciale fa già parte del Comune di Mortara e, tecnicamente, toccherebbe a quest’ultima pulire e sanzionare. 

Ma nell’immaginario collettivo è Parona il sinonimo di “immondizia”, qualunque essa sia, e anche per non peggiorare ulteriormente la reputazione del paese l’amministrazione paronese si fa carico di portare via tutto. “Si sta trasformando ormai in un appuntamento fisso quello di abbandonare gli elettrodomestici ai lati del cavalca ferrovia della nostra stazione a Parona – si legge nel messaggio lasciato su Facebook dall’amministrazione, nella propria pagina ufficiale – e come al solito provvederemo alla loro rimozione e smaltimento. Auspichiamo che questo post diventi un monito per chi commette questi gesti. Ringraziamo tutti i cittadini che ci hanno segnalato l’abbandono, e vi invitiamo a contattarci in caso abbiate ulteriori informazioni”. 

Gli elettrodomestici, non solo frigoriferi, trovati negli ultimi mesi sono almeno 6, soprattutto presso lo svincolo a sud del cavalcavia presso la Sicam. Il Comune di Parona regolarmente, con cadenza mensile, provvede al recupero nel giorno in cui viene fatto il servizio porta a porta degli ingombranti. Secondo l’amministrazione il numero di abbandoni è troppo elevato per essere opera di un privato, ma potrebbe essere qualcuno che agisce in modo seriale. 

“In quella zona è sia difficile sia costoso piazzare telecamere – aggiungono dall’amministrazione – e oltretutto siamo in pieno territorio di Mortara. La nostra polizia locale non potrebbe neppure sanzionare”.

Davide Maniaci © Riproduzione riservata