Domenica 08 Dicembre 2019

Basta diserbanti chimici, Sant'Angelo diventa "green"

Si chiama pirodiserbo. E' la rivoluzione "verde" nel mondo dei diserbati adottata dal Comune di Sant'Angelo. La tecnologia, tutta "made in Italy", non è neanche delle più complicate. Gli "ingredienti" per il diserbo green sono bombola gpl, tubo calzato metallico, un riduttore di pressione con valvola di sicurezza e una lancia con manico di supporto e manometro per vedere la regolazione della fiamma. 

"Siamo davanti a una valida alternativa ai diserbanti chimici che permette velocità di lavoro con bassi consumi, uno strumento e ecologico e sicuro. - commenta il sindaco Matteo Grossi - Questa macchina produce uno shock termico, ossia la lessatura dei tessuti vegetali sottoposti ad alta temperatura, circa 1.400 gradi, che determina il disseccamento dell'erba infestante. A differenza del glifosato è più economico, non è cancerogeno, non obbliga patentini e lo si può usare anche se le previsioni meteo danno piogge imminenti".

La spesa, di poco superiore ai 500 euro, non graverà sulle casse comunali ma, come da tradizione tutta santangelese, sarà pagata da sindaco e consiglieri comunali. 

Vittorio Testa © Riproduzione riservata