Martedì 18 Febbraio 2020

Avevano tentato di truffare quattro anziani con la tecnica dell’abbraccio. Scoperte e denunciate due donne dai carabinieri della Stazione di Gravellona

Ieri 16 aprile, i carabinieri della Stazione di Gravellona L. hanno deferito in stato di libertà per il reato di tentata truffa in concorso ai danni di persone anziane una trentunenne nata ad Abbiategrasso (MI) e residente a Vigevano e una trentatreenne nata a Novi Ligure (AL) e residente a Vigevano, entrambe disoccupate e pregiudicate.

Le stesse, a conclusione di una serrata attività investigativa, sono state riconosciute colpevoli di aver tentato di truffare a Cassolnovo (PV), utilizzando la tecnica cosiddetta “dell’abbraccio” :

il 15 febbraio 19, una pensionata del 37, nata ad Andria (BA) e residente a Cassolnovo e, successivamente, un’altra pensionata del 33 nata a Tribano (PD)  e residente a Cassolnovo, il 18 febbraio 19, una pensionata del 40 nata e residente a Cassolnovo, il 5 marzo 19, un pensionato del 35 nato a Stanghella (PD) e residente a Cassolnovo.

Nonostante l’età, le potenziali vittime sono state tutte in grado di riconoscere i contorni della truffa, evitando così il nefasto epilogo.

I militari sono riusciti ad arrivare alla positiva individuazione grazie anche all’importante contributo collaborativo della Polizia Municipale di Cassolnovo.

Il Nuovo Lomellino © Riproduzione riservata