Sabato 16 Ottobre 2021

Aveva tentato il suicidio per i maltrattamenti della figlia

VIGEVANO – Aveva tentato il suicidio a causa del comportamento della figlia, fatto di botte e maltrattamenti, così pesanti da farle pensare che per uscirne valeva la pena di ammazzarsi. Un episodio che risale all'8 dicembre, su cui è stata fatta piena luce grazie a una delicata e scrupolosa indagine portata avanti dai carabinieri della Compagnia vigevanese. La donna, 74enne si era gettata nel Naviglio Sforzesco, riuscendo a sopravvivere solo grazie al basso livello dell'acqua e al pronto intervento dei militari: ma dopo averle salvato la vita i militari si sono chiesti perché l'anziana era giunta a tanto. E scavando nella vita della signora i carabinieri sono risaliti al comportamento della figlia 47enne, infermiera, e hanno scoperto numerosi episodi persecutori e lesioni personali di cui la madre era vittima. Per questo hanno denunciato la figlia per i reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate, con l'ulteriore misura cautelare di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla madre.


(nella foto: i Vigili del Fuoco di Vigevano impegnati nelle operazioni di soccorso)

Il Nuovo Lomellino © Riproduzione riservata