Venerdì 06 Dicembre 2019

Autisti attenti: è arrivato lo scout speed (anche a Tromello)

Arriva lo scout speed, per punire e alleggerire il portafogli di chi da sempre scambia i due lunghissimi rettilinei, che uniscono il paese al resto del mondo, per un autodromo. Una decisione che ha già generato polemiche. 

Il rilevatore di velocità, con annesso controllo targhe per stanare i veicoli senza assicurazione e revisione, è attivo da lunedì su tutte le strade del paese e coinvolge anche Tromello, paese legato da una convenzione sulla polizia locale. Il dispositivo è installato proprio sulla vettura in dotazione agli agenti e rileverà la velocità in movimento.  Nei bar e su Facebook c’è già chi parla di “voglia di fare cassa” da parte dell’amministrazione e di “avere senza dare”, visto che verranno fatte più multe su strade spesso sconnesse e dissestate. Critiche a cui risponde il sindaco Serafino Carnia (nella foto), che si è lanciato in un’iniziativa impopolare a due mesi dalle elezioni comunali. 

“Il fatto che si debbano rispettare i limiti di velocità – commenta il sindaco Carnia – è ovvio e non devo certo spiegarlo io. A me interessano gli ingressi del paese, moltissimi corrono superando i cento all’ora da Tromello, da Lomello, da Valeggio, ed entrano in paese sparati, o inchiodano. Sono manovre pericolosissime. Io assicuro che non verrà fatto un uso scriteriato dello scout speed e che non verranno riempiti di multe i cittadini. Ma è certo che queste situazioni debbano finire”.

Davide Maniaci © Riproduzione riservata