Lunedì 22 Aprile 2019

Arresti e denunce: continua l'azione dei carabinieri in Lomellina

  • -
  • 03 Febbraio 2019

La sera del 1 febbraio, i carabinieri del comando Stazione di Candia, hanno arrestato su ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario d’Imperia, C.A, classe 1982, nato a Milano e domiciliato a Castelnovetto, pregiudicato.

L'uomo dovrà scontare una condanna di un anno e dieci mesi di reclusione, oltre al pagamento di una multa di 1.200 euro, per furto aggravato continuato in concorso, commesso in Milano e Imperia nel 2017. Terminate le formalità procedurali, l’arrestato è stato condotto presso il carcere “Piccolini” di Vigevano.

La sera del 31 gennaio, i carabinieri del comando Stazione di Mortara hanno denunciato per furto una cinquantunenne nata a Gambolò e residente a Mortara, dopo averla bloccata mentre usciva dal Centro Commerciale Bennet di Mortara, inseguita dagli addetti alla sicurezza. La donna stava cercando di rubare merce per un valore di quasi 150 euro.

Sempre la sera del 31 gennaio, i carabinieri del comando Stazione di Zeme hanno denunciato per furto aggravato un operaio incensurato quarantasettenne nato a Napoli e residente a Mede. I militari, infatti, dopo una serie di attività d’indagine, hanno identificato in lui l’uomo che, nel pomeriggio del 6 gennaio scorso, all’interno della sala slot del Bar Sport di Zeme, aveva rubato 200 euro dal portafogli lasciato incustodito da una diciottenne vigevanese residente a Valle.


Il Nuovo Lomellino © Riproduzione riservata