Venerdì 28 Febbraio 2020

Arrestato dai Carabinieri il rapinatore mascherato del Bar dell’Arco

Finisce ai Piccolini l’avventura del ventiduenne apprendista idraulico, ma “maestro” di rapina. E’ finito con le manette ai polsi l’uomo che aveva rapinato il bar dell’Arco nello scorso mese di settembre. Il 22enne residente in paese è stato arrestato giovedì scorso, 23 gennaio, dai militari della stazione di Gambolò.

Nella serata dello scorso 12 settembre l’uomo, dal volto coperto con un casco da motociclista, aveva fatto irruzione nel bar di via Carrobbio pistola in mano: dopo aver minacciato e colpito con il calcio dell’arma i due titolari, un cinquantenne e una quarantasettenne entrambi cinesi e residenti a Vigevano, procurando loro lievissime ferite, aveva messo le mani sull’incasso di circa 2mila euro. Il tentativo di camuffare la propria identità non aveva dato grandi frutti: già il giorno seguente la rapina, i carabinieri di Gambolò lo avevano denunciato per rapina aggravata, lesioni aggravate e detenzione illegale di armi, richiedendo nel contempo una misura cautelare nei suoi confronti, in particolare a causa della pericolosità sociale del soggetto, già noto per altri episodi alle Forze dell’Ordine. Il provvedimento richiesto è arrivato dal Tribunale di Pavia solo lo scorso 23 gennaio: i carabinieri hanno così rintracciato il rapinatore per condurlo al carcere di Vigevano.


Il Nuovo Lomellino © Riproduzione riservata