Mercoledì 03 Giugno 2020

Al PalaGuglieri doppia pallavolo: i (due) campi saranno girati di 90 gradi

Al PalaGuglieri lo sport raddoppia. Infatti l’impianto sportivo si candida a diventare il tempio della pallavolo grazie ad un progetto che prevede la realizzazione di un secondo campo per disputare le partite di volley. In altre parole in futuro la struttura potrà ospitare 4 squadre contemporaneamente, mentre disputano due incontri. Ma la cosa sorprendente è che non ci sarà nulla da costruire, nessuna opera da realizzare o nuovi muri da erigere. Il parquet del palazzetto è già abbastanza grande. Saranno sufficienti nuove righe per delimitare le due aree di gioco tracciate perpendicolarmente rispetto alle tribune. Poi sarà necessaria l’omologazione della Federazione. Tutto si può fare con una spesa che si aggira sugli 8mila euro. 

“Abbiamo già acquistato i sostegni per mettere due reti da pallavolo – spiega l’assessore alla sport Luigi Granelli – con un piccolo investimento da mille e 500 euro. In questo modo all’interno della struttura potranno eseguire gli allenamenti due squadre contemporaneamente. E’ una soluzione utile perché in città c’è più di una società di pallavolo che usufruisce del campo e spesso ci sono problemi di orari. Inoltre raddoppiando la fruibilità del PalaGuglieri possiamo soddisfare le richieste di altre società sportive che si possono aggiungere a quelle che già abitualmente ci sono. Nel giro di pochi mesi la spesa sostenuta per comprare i nuovi sostegni per le reti sarà ripagata dal maggior numero di prenotazioni da parte delle società sportive”. Ma questo è solo il primo passo. L’assessore vorrebbe inoltre rendere il PalaGuglieri la sede ideale per grandi tornei di pallavolo. Per farlo, però, ci vuole prima l’omologazione dei campi. Operazione che dovrebbe costare circa 8mila euro. “La somma è giustificata dal fatto – continua Luigi Granelli - che le strisce che delimitano i due campi devono essere rifatte rispettando lo spessore richiesto dalla Federazione. Le nostre attualmente sono di tre centimetri, mentre lo spessore regolamentare è di 5 centimetri.  Prima però sarà anche necessario sistemare una parte del parquet, quella che presenta i maggiori segni di usura”. Dopo questo passaggio si apriranno le possibilità immaginate dall’assessore allo sport che pensa a grandi tornei di pallavolo. 

“Con due campi all’interno della struttura si possono organizzare grandi manifestazioni sportive con l’opportunità di disputare due partite nello stesso momento. Ciò significa anche raddoppiare il pubblico e i biglietti venduti. Anche il bar del palazzetto ne trarrà dei benefici”. 

Luca Degrandi © Riproduzione riservata