Sabato 23 Marzo 2019

A Mosca in moto con le telecamere di Marcopolo. La nuova avventura di Giuseppe Agostino

Quattrocento chilometri al giorno in sella alla moto, viaggiando a -30 gradi nel gelido inverno russo. È la prossima sfida che affronterà Giuseppe Agostino, motociclista e presidente del motoclub “Francesco Strada”. Il centauro mortarese sarà infatti uno dei protagonisti di Nordkapp Adventures, il “road show” del canale Marcopolo, il primo in Italia rivolto agli avventurieri over 60, che in collaborazione con Radio Italia anni’60 ritornerà in primavera sul piccolo schermo con la sua terza edizione. E per il grande viaggio del 2019, la redazione del programma ha deciso di sfidare i nuovi protagonisti con un viaggio in moto tra la neve ed il vento freddissimo dell’est Europa, attraversando la Russia con destinazione Mosca. “Ho partecipato ad un casting che ha coinvolto candidati provenienti da tutta Italia – racconta Giuseppe Agostino – che si è svolto in tre fasi di selezione, di cui l’ultima ha riunito i dodici motociclisti rimasti giovedì 20 dicembre. In quest’ultima fase siamo stati scelti in quattro dalla produzione, che ha valutato le diverse nostre abilità, motociclistiche e non, ed ha selezionato chi potrebbe affrontare meglio le sfide tra i ghiacci ed i reportage che dovremo registrare nel corso del nostro viaggio. Durante la giornata, abbiamo conosciuto anche il presentatore del programma, il regista, i cameramen ed il nostro capo gruppo, che ci guiderà nella spedizione in sella alla sua motocicletta”. I cinque centauri over sessanta partiranno per questa magnifica avventura il 23 febbraio da Monza, in sella alla moto e con tutta l’attrezzatura fornita dalla produzione, con cui dovranno essere capaci di superare tutte le insidie e le difficoltà del viaggio. Per ora è noto soltanto l’orario di partenza (prestissimo, le 8 del mattino, come tutti i grandi viaggiatori) e un accenno di itinerario, che comprenderà una tappa nella bellissima città di Tallinn in Estonia, per poi raggiungere San Pietroburgo e continuare lungo “l’anello d’oro” russo, un percorso che comprende diverse cittadine storiche situate a nord-est della capitale, Mosca, punto d’arrivo nella rotta dei motociclisti. Nelle diverse tappe del viaggio, gli avventurieri dovranno anche realizzare dei servizi per raccontare ai numerosi spettatori del programma le curiosità storiche, artistiche e naturalistiche di quei posti così lontani. “Non conosciamo ancora il giorno preciso in cui rientreremo a casa – conclude Giuseppe Agostino – abbiamo solo una data di ritorno ipotetica, prevista per il 12 marzo, ma naturalmente non possiamo sapere se ci servirà qualche giorno in più per il viaggio. Questa avventura un po’ mi spaventa, sicuramente, ma sono davvero elettrizzato al pensiero di raggiungere Mosca in sella alla moto”. Un’esperienza che porterà i centauri a superare i loro limiti e che farà vivere un vortice di emozioni anche al pubblico, nella tarda primavera del 2019 sul canale 222.


Beatrice Mirimin © Riproduzione riservata